Ladispoli, vivono nella muffa. Sfratto in diretta tv

1
70

Centoventi euro al mese per campare quattro figli. E’ la storia di Roberta e Massimiliano, una famiglia di Ladispoli, oggetto della puntata di lunedì a Quinta Colonna, il programma di Rete 4 in prima serata.

L’IRA DELL’AFFITTUARIO – Una famiglia in difficoltà che ha dovuto affrontare l’improvviso licenziamento dell’uomo di casa. Le uniche entrate della famiglia sono rimaste a carico della donna che guadagna facendo le pulizie.
L’affittuario ha esposto nei loro confronti un’ingiunzione di sfratto che è stata ripresa durante il programma. L’uomo non si sarebbe intiepidito neanche di fronte a un malore di Massimiliano.

UNA CASA CAVERNA – Senza acqua corrente né elettricità, costretti a vivere nella muffa e nell’umidità. E’ stat definita una «casa caverna» quella di via delle Gardenie zona campo sportivo. Stando alle dichiarazioni la corrente elettrica gli è stata staccata dal proprietario e ha causato la perdita del lavoro a Massimiliano. Secondo il contratto, “l’abitazione” rientra nella categoria C2 ossia tra i locali utilizzati per il deposito di merci.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU LADISPOLI DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”66″]

1 COMMENTO

Comments are closed.