Acilia, Chiara massacrata per un sms. Le preghiere dei tifosi della Lazio

0
389

Maurizio Falcioni, l’operaio di 35 anni arrestato per aver massacrato di botte Chiara Insidioso Monda ammette la sua gelosia e di fronte ai giudici parla di un presunto sms di un altro ragazzo. Da qui le percosse. Stupisce, a detta degli inquirenti, l’atteggiamento spavaldo del giovane di fronte ai magistrati.

I SOSPETTI – Ma su Maurizio, che ha precedenti per droga e per resistenza a pubblico ufficiale, si affaccia terribilmente il sospetto che Chiara sia stata picchiata tante altre volte. Sul corpo della ragazza ci sarebbero infatti segni di percosse precedenti a quelle che le sono quasi costate la vita. Una sfilza di lividi ed ematomi che hanno spinto i magistrati a contestare anche un’altra ipotesi di reato nei confronti di Maurizio: maltrattamenti.

CONDIZIONI CRITICHE – A Repubblica intanto papà Maurizio racconta che le condizioni di Chiara sono sempre più critiche. L’80 del suo cervello è morto e questo vuol dire che in caso di risveglio ci sarebbero danni irreversibili. «Se anche il restante 20 si spegne – racconta a Repubblica – si spengono i macchinari che la tengono in vita. Mi fa ancora più male che tutto questo si poteva evitare. Mia figlia è stata dimenticata e ignorata da troppe persone».

I CORI DELLA LAZIO E LE PREGHIERE DI BALOTELLI – Chiara è una grande tifosa della Lazio che seguiva regolarmente allo stadio e proprio a questo si aggrappa anche il padre della ragazza che ha rivelato ieri ai microfoni di Pomeriggio Cinque: “Preghiamo per lei. La passione più grande di Chiara è la Lazio e, insieme alla mamma, abbiamo deciso di farle ascoltare gli inni e le canzoni biancocelesti nella speranza che si svegli. Magari i cori che cantava e sentiva possono smuovere qualcosa in lei”. Mario Balotelli si unisce intanto a chi in questi giorni sta pregando per Chiara Insidioso Monda, la ragazza di 19 anni che è in coma in seguito alle percosse ricevute dal suo convivente vicino Roma, e manda un messaggio di vicinanza a Maurizio, il padre della ragazza. «Maurizio sii forte.Chiara una di noi! – ha scritto su Twitter l’attaccante del Milan -. Che il Signore sia con voi e con Chiara soprattutto. Preghiamo tutti per un miracoloso presto risveglio.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU ACILIA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”18″]