Ariccia, smantellato lo Spolverini tra le proteste

Fisiatria, Senologia e Oncologia a Marino. Il Consiglio chiede il rispetto dell'accordi di programma

0
624

E’ stata la richiesta presentata dai consiglieri di minoranza Roberto Di Felice, Enrico Indiati, Franz Cianfanelli e Augusto Di Felice a far convocare nel pomeriggio di ieri un consiglio comunale aperto sulle sorti dell’ospedale “Luigi Spolverini” di Ariccia. Il nosocomio ariccino, in base alle necessità di razionalizzazione e ricollocazione delle risorse, cronicamente scarse, dell’Azienda sanitaria regionale, che in questi giorni si appresta ad approvare il nuovo Atto Aziendale, dovrebbe veder presto dirottati all’ospedale “San Giuseppe” di Marino i reparti di Fisiatria, Senologia e Oncologia.

MOMENTI DI TENSIONE – Non sono mancate tensioni nella Sala Maestra di Palazzo Chigi, che ha ospitato l’assise straordinaria, cui hanno preso parte anche molti pazienti della riabilitazione ariccina, sul piede di guerra nel chiedere al primo cittadino Emilio Cianfanelli di difendere il “suo” ospedale. “Abbiamo chiesto un consiglio sulla riorganizzazione della sanità – ha dichiarato Di Felice – perché sul tema c’è tanta confusione”.  “Non possiamo non essere tutti d’accordo sul fatto che lo Spolverini vada difeso – ha dichiarato il consigliere Edoardo Tomei -. Altri Comuni si sono attivati e sono riusciti a difendere il proprio nosocomio, come Genzano e Marino, mentre noi no”.

L’ACCORDO DI PROGRAMMA – Il Consiglio si è concluso con la votazione all’unanimità di una mozione con la quale l’Amministrazione comunale chiede il rispetto dell’accordo di programma, che sancisce la chiusura dello Spolverini solo una volta aperto l’Ospedale dei Castelli, la cui inaugurazione, al netto degli imprevisti, è fissata entro settembre 2016. “Ho inviato una lettera al direttore generale dell’Asl Rm H Fabrizio D’Alba, con copia della mozione votata all’unanimità, chiedendo la modifica dell’Atto Aziendale prima della Conferenza con tutti i sindaci del territorio che si terrà nella giornata di domani. Ariccia ha dei reparti di eccellenza nuovi e sale operatorie appena restaurate, lo spostamento addirittura al di fuori del distretto H2 non segue alcuna logica”.

[form_mailup5q lista=”ariccia”]

 

È SUCCESSO OGGI...

Ogni cosa al suo posto, romanzo d’esordio di Dimitri Cocciuti

Ogni cosa al suo posto è il titolo del primo romanzo di Dimitri Cocciuti che verrà presentato venerdì 1° settembre  nella Libreria “Mangiaparole” (Via Manlio Capitolino 7/9, zona Furio Camillo) e sabato 2 settembre un grande...

Canile Villa Andreina incustodito mentre un incendio lambisce le gabbie degli animali

Acilia, domenica ore 13, villa Andreina canile privato convenzionato col Comune di Roma dal mese di giugno 2014, recentemente ha anche ottenuto una proroga. I cani reclusi nella struttura, rigorosamente chiusa al pubblico, sono circa 70 di cui 6 recentemente trasferiti da Muratella oltre...

Ciampino, un’estate di fuoco: emergenza incendi boschivi

L'estate 2017 è stata finora la più impegnativa​, ​da​ molti anni a questa parte​,​ nella regione Lazio e nella provincia di Roma per quanto riguarda il fenomeno degli incendi boschivi, tanto da far emanare dalla Prefettura...

Ardea, la giunta dice “no” alla biogas Suvenergy

La giunta comunale di Ardea ha approvato nella seduta di oggi una memoria ostativa in merito alla centrale biogas “Suvenergy” nel quartiere di Pescarella. “Con questa delibera abbiamo deciso di dare un netto 'no' a un impianto...

Ladispoli, divieto di uso dell’acqua potabile in due frazioni

L’amministrazione del sindaco Grando informa i cittadini che è stata emessa ordinanza di divieto di consumo per uso alimentare dell’acqua a Monteroni e Marina di San Nicola. Nella frazione di Monteroni l’analisi chimica ha rilevato...