Sanità, un terzo dei romani troppo esposti a malattie cardiovascolari

Sono i risultati delle 500 visite di prevenzione effettuate dai medici del Gemelli alla Pelanda di Testaccio

0
216

Romani ad alto rischio di malattie cardiovascolari perché poco informati su eccessi alimentari e stili di vita troppo sedentaria per la salute del proprio cuore. È quanto emerge dopo le due giornate di controlli e consulti gratuiti offerti sabato e domenica dal policlinico Gemelli alla “Pelanda” di Testaccio con “Gemelli insieme”.

500 VISITE NEL FINE SETTIMANA – Con 500 visite dedicate alla prevenzione delle malattie del cuore la giornata ha permesso di raccogliere un interessante numero di informazioni che mostrano un quadro preoccupante per una grande città dove le informazioni dovrebbero circolare più rapidamente. Infatti il 30% dei pazienti visitati dagli specialisti del Gemelli nel week-end si è riscontrato un elevato rischio di malattia cardiovascolare. Stessa percentuale per il diabete, di cui il 5% ad elevato rischio con probabilità del 90% di sviluppare la patologia nei 10 anni successivi.

POCO SPORT E DIETA SBAGLIATA – È emerso inoltre che troppi cittadini romani fanno poca o per nulla attività fisica senza una prescrizione medica adeguata. E ancora, distribuiscono male i pasti durante la giornata, saltano la colazione e gli spuntini e soprattutto bevono poca acqua. Nel 50% delle persone visitate si sono riscontrati livelli di colesterolo superiori alla norma rilevati tramite il test di screening point of care (digito puntura). Non basta certo constatare la difficoltà nell’instaurare buone abitudini: per questo nel corso della giornata i medici del Gemelli hanno dato consigli ai cittadini per mantenere la salute del cuore, offrendo una valutazione e insegnando anche operazioni di primo soccorso. Presenti in loco percorsi di prevenzione per valutare i maggiori fattori di rischio cardiovascolare con la rilevazione dei valori della pressione arteriosa, dei livelli di colesterolo nel sangue, del peso e del monossido di carbonio nel respiro. Le persone a chiaro rischio cardiovascolare sono state indirizzate ad una consulenza più approfondita con cardiologi, diabetologi, nutrizionisti e medici dello sport presso il policlinico Gemelli. Prossima giornata della prevenzione il 5 e 6 aprile nel grande scenario del terminal di Eataly.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]

È SUCCESSO OGGI...

La polizia locale sgombera gli argini del Tevere

Nell’ambito del programma di prevenzione e salvaguardia delle sponde del fiume  Tevere da fenomeni di degrado, disposto dal Comando Generale del Corpo, personale del PICS ( pronto intervento centro storico), unitamente a personale del reparto...

Amatrice, Pirozzi inaugura il nuovo palazzetto: «Si riparte dallo sport»

"È stato inaugurato oggi, martedì 26 settembre, il Palazzetto dello Sport di Amatrice, appena restaurato con l'obiettivo di ripristinare la funzionalità dell'impianto sportivo per ospitare sessioni di diverse discipline sportive e didattiche, del nuovo...

Atac, ci vuole il commissario: concordato rischioso

Atac, altra strada possibile. Il concordato in bianco per Atac é la strada scelta dall'Amministrazione 5 stelle senza dare modo all'aula di confrontarsi su possibili alternative. La procedura é rischiosa e dal finale incerto;...

Crollo palazzo a Roma, chiesti 3 rinvii e una condanna

La condanna a un anno di reclusione (pena sospesa) per un imputato e tre rinvii a giudizio: sono queste le richieste avanzate dal pm Antonella Nespola al gup Costantino De Robbio nei confronti di...
Bimba morta cosenza

Due terribili incidenti in poche ore: un morto e 2 feriti

Due feriti è il bilancio dell'incidente stradale avvenuto questa mattina poco dopo le 8 su via Nomentana all'intersezione con via Nibbj. Si tratta di un uomo e una donna trasportati entrambi all'Umberto I. Sul...