Maltempo, a Piana del Sole residenti ancora fuori casa. Pericolo sciacalli

0
61

A Piana del Sole la situazione è ancora difficile. Ci sono molti problemi nelle case allagate, e persone che non sono ancora potute rientrare nelle loro abitazioni e sono tuttora ospitate nella Palestra della scuola Fratelli Cervi, a Casetta Mattei. «Voglio fare un grande, immenso, ringraziamento ai volontari della Protezione Civile, agli agenti di Polizia Locale e all’Ufficio Tecnico del nostro Municipio che stanno lavorando da tre giorni, 24 ore al giorno, per fronteggiare l’emergenza, risolvere i problemi e dare assistenza e supporto alle persone in difficoltà – – dichiara Maurizio Veloccia, Presidente Municipio Roma XI durante il sopralluogo effettuato questa mattina. Quando questa fase critica sarà terminata e l’allarme rientrato, sarà obbligatorio, insieme a tutte le Istituzioni, mettere immediatamente in campo una serie di interventi strutturali volti a ripristinare una situazione di sicurezza nel territorio e, soprattutto, evitare il ripetersi di avvenimenti simili. È vero, sicuramente, che ci siamo trovati di fronte ad un evento straordinario ma è altrettanto vero che, con alcuni interventi strutturali e di prevenzione, si possono evitare danni ancor più gravi e possibili tragedie».

IL PERICOLO SCIACALLI – Intanto nelle zone evacuate si registrano fenomeni di sciacallaggio. Un residente ha denunciato un furto di oggetti vari in casa. Su facebook è già scattato il tam tam con tanto di denunce e ronde di associazioni.

ALLARME PETROLIO – L’assessore all’ambiente dell’XI Municipio ha lanciato l’allarme per una presunta fuoriuscita di petrolio a Ponte Malnome e per questo il minisindaco, anche per la vicinanza della discarica di Malagrotta, ha chiesto una verifica alla Asl e all’Arpa per verificare la salubrità della zona. Tempestivo l’intervento dell’Ama. «Lo stabilimento Ama di Ponte Malnome, dopo i forti disagi provocati dal maltempo che nell”area di Ponte Galeria ha prodotto considerevoli danni, da ieri pomeriggio e” stato completamente ripulito ed e” tornato agibile. Nelle foto allegate si puo” vedere come si presentava, gia” questa mattina, il piazzale antistante e gli altri spazi esterni della struttura. Appena il deflusso delle acque piovane è risultato completo, il personale dell”azienda, con il supporto di mezzi speciali, ha svolto interventi veloci di rimozione del fango, di pulizia e di sanificazione dell”intera area, che adesso e” in massima sicurezza».

RIFIUTI A GALLA A MALAGROTTA – Sacche che perdono sangue, siringhe sporche, garze, bidoni ed altri oggetti irriconoscibili che galleggiano sull’acqua o depositati tra i campi coltivati. A denunciarlo il deputato Stefano Vignaroli, entrato nella discarica di Malagrotta alle porte di Roma per «documentare il disastro ambientale in corso dopo la pioggia». Lunedì Vignaroli ha presentato un esposto in Procura: l’indagine è stata affidata al pm Alberto Galanti, titolare anche dell’inchiesta sfociata nell’arresto di Manlio Cerroni, e ai carabinieri del Nas.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]