Nuova Ponte di Nona, un piano per l’emergenza scuole

0
106
Scuola Pomezia

Entro due anni 800 bambini rischiano di non avere più un’aula in cui frequentare la scuola dell’obbligo a Ponte di Nona e Colle degli Abeti. E’ quanto emerso nel corso della commissione Lavori pubblici in Campidoglio.

«Incrociando i dati dell’anagrafe con quelli forniti dal Miur – si legge in una nota del comitato Nuova Ponte di Nona – è emerso ciò che già noi comitati e cittadini urliamo da almeno 2 anni: i nostri figli rischiano di non avere una struttura scolastica e a breve la situazione collasserà. L’emergenza sarà probabilmente contenuta per settembre 2014, ma sfocerà in tutta la sua drammaticità, nel settembre 2015 sia per le elementari che per le medie».

Il presidente della commissione Dario Nanni e i tecnici presenti hanno espresso l’intenzione di realizzare entro 18 mesi una struttura di almeno 12 aule a Colle degli Abeti e un’altra di altrettante aule.

Il presidente del Municipio Marco Scipioni spinge il piede sull’acceleratore per nuovi interventi. «Quest’anno abbiamo dovuto acquistare 700 banchi, oltre a sedie e suppellettili, per consentire a tutti di frequentare la scuola – dice il minisindaco. Ma è una situazione intollerabile. Alla costruzione massiccia delle case non si è accompagnata purtroppo la fornitura di servizi e ora ne paghiamo le conseguenze. Sarà un lavoro molto difficile – continua Scipioni – perché ci sono pochi fondi a disposizione ma la nostra situazione è al vaglio del Comune che si sta attivando per dare delle risposte immediate. Posso confermare che il nostro Municipio avrà entro un anno due nuove scuole. Entro pochi giorni dovremo avere anche il dettaglio degli interventi».

Domani alle 9.30, i Comitati si rincontreranno con i tecnici e il consigliere Nanni per un sopralluogo nella zona atto ad individuare l’area più idonea per la costruzione della nuova scuola. Obiettivo: inserire nel capitolo del bilancio questi nuovi interventi.