Pedonalizzazioni anche in periferia: i quartieri interessati

Tutti i progetti dei municipi che seguono londa lunga delle iniziative di Fori imperiali e Tridente

0
270

A Roma le pedonalizzazioni, tra favorevoli e contrari, sembrano le sole vere novità degli ultimi mesi. Mentre trasporti, raccolta rifiuti e le problematiche del degrado sembrano restare al palo sono le periferie a seguire il  modello del sindaco Marino e a mettere in cantiere nuovi progetti per la prossima pedonalizzazione di aree di valore che caratterizzano i quartieri centrali dei diversi municipi.

ECCO I QUARTIERI – Ecco allora in sintesi, come riporta stamattina anche il Messaggero di Roma, dove si pensa di fermare il traffico per valorizzare spazi di incontro e aree di “respiro” anche in periferia. Al primo posto c’è la zona di Torrevecchia, dove un progetto di pedonalizzazione ha già i fondi stanziati: con circa 90mila euro potrebbe essere pedonalizzata via Millesimo. Nello stesso municipio, il XIV, potrebbero arrivare progetti di pedonalizzazione a Selva Candida, piazza Sabbioneta, e anche nel grande complesso di Santa Maria della Pietà. Passando al V municipio sarà il vecchio Quadraro ad avere in futuro una ulteriore pedonalizzazione, passando per le zone a 30 chilometri all’ora. Il progetto prevede in particolare la pedonalizzazione di via Lentuni.

PROGETTI IN CORSO – Pronti i progetti per il II municipio Parioli – Flaminio, dove a essere pedonalizzata sarà piazza Perin del Vaga. Portuense: si pensa ad arredare e rendere più accessibile ai pedoni la rotonda di largo Ruspoli nella zona di piazza Pamphili. Monteverde: si pensa a Porta San Pancrazio e area circostante, con piazza Cucchi. Vitinia: l’area tra via Sarsina e via Sant’Arcangelo di Romagna. Montesacro: non ci sono ancora progetti ma si parla di Piazza Sempione, mentre la stessa situazione riguarderebbe i borghi vecchi di Cesano e Isola Farnese.

[form_mailup5q]

È SUCCESSO OGGI...