Stazione Tor Sapienza nel degrado, anche se è tornata l’illuminazione

0
77

È quello che si dice un piccolo grande evento il ritorno dell’illuminazione alla stazione dei treni regionali Fl2 di Tor Sapienza. La novità è arrivata l’altra sera quando al posto del consueto buio i pendolari hanno trovato luce e percorsi ben visibili.

LA LUCE DOPO TRE ANNI DI ATTESA – Una novità attesa da oltre tre anni (un tempo eccessivo in tutti i casi) ma soprattutto una situazione rispetto alla quale molti cittadini non si aspettavano più alcun intervento risolutivo. Il problema infatti dipendeva dai furti di rame operati da indisturbati gruppi di ladri che lo asportavano dagli impianti per rivenderlo a caro prezzo. Un problema noto in tutta Roma e segnalato da anni a Comune e Ferrovie. Una problematica difficilmente risolvibile nelle stazioni maggiormente colpite senza l’utilizzo di costosi servizi di vigilanza notturna.

RESTANO TUTTI I SOLITI PROBLEMI DI DEGRADO – Il problema non è purtroppo l’unico della stazione di Tor Sapienza, che resta però un centro di degrado e abbandono come pochi a Roma. I comitati locali monitorano costantemente la situazione e nonostante interventi come quelli di mercoledì per la riparazione delle scale mobili sono ancora numerosi i disagi nell’area: l’ascensore resta rotto e quindi fermo, la stazione non è costantemente pulita e quindi spesso nel degrado, il verde pubblico non riceve la giusta manutenzione. Stazione Tor Sapienza resta ancora un modello di degrado.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]