Nettuno, dopo 23 anni sgomberato lo stabile di Via Corallo

«Venne illegalmente occupato nel 1991. E' stato liberato senza alcun problema di ordine pubblico» ha detto il sindaco Chiavetta

0
170
Nettuno, dopo 23 anni sgomberato lo stabile di Via Corallo

E’ stato sgomberato ieri lo stabile di Via Corallo 16 a Nettuno. Fu illegalmente occupato nel 1991 e solamente oggi, a distanza di 23 anni, si è arrivati alla soluzione di una questione che se non attentamente valutata e gestita dall’Amministrazione, sarebbe potuta sfociare in un serio problema soprattutto di ordine pubblico:

L’IMPEGNO – «Ritengo che alla base della positiva soluzione della vicenda – sottolinea il sindaco Alessio Chiavetta – ci sia stata la sinergia tra la nuova proprietà dello stabile e l’Amministrazione comunale. Ci siamo impegnati in questi mesi con l’unico obiettivo di evitare qualsiasi tipo di discriminazione. Ringrazio la nuova proprietà dello stabile che ha collaborato attivamente alla soluzione del problema, e la nostra Amministrazione, a partire dalla parte politica con l’assessore ai Servizi Sociali Cinzia Scanu e il presidente della Commissione Servizi Sociali Mario Pitò, fino ad arrivare agli uffici dei servizi sociali coordinati dalla dott.ssa Dello Cicchi, che si sono tutti impegnati in un lavoro molto delicato e difficoltoso. Non ultimi ringrazio gli uomini del Comando della Polizia Locale coordinati dal Comandante Arancio e del Commissariato di PS, guidati dal Dottor Baroni che hanno garantito la sicurezza e l’ordine pubblico in un momento così delicato, dimostrando al contempo la solita professionalità e l’estrema sensibilità alle emergenze sociali».

LA SOLUZIONE – Dunque era dal 1991 che in Via Corallo 16 regnava incontrastata l’illegalità: «Mentre oggi – spiega ancora il sindaco Chiavetta – siamo riusciti a comunicare in maniera costruttiva con oltre 30 nuclei abitativi di persone provenienti anche da paesi esteri che comunque a Nettuno vivono e  lavorano. Tutti ci siamo impegnati in un delicato e fitto lavoro informativo, cercando di capire la situazione di ogni singolo nucleo abitativo col fine di trovare la soluzione migliore. Ripeto, tutti hanno svolto un lavoro molto delicato ed importante ma si è giunti ad una soluzione davvero positiva e senza ripercussioni negative d’ordine pubblico».

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU NETTUNO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”46″]

È SUCCESSO OGGI...

La storia e il cibo che fanno cultura, il weekend 22-24 settembre ai Castelli

Prosegue il ciclo "Viaggio nel tempo ai Castelli Romani" nelle biblioteche e in altre location del territorio, con eventi di riscoperta della storia locale programmati fino alla fine di ottobre. In questo weekend: venerdì...

Roma, acciuffano il rapinatore localizzando lo smartphone

Ha scippato una ragazza in via Urbano II, impossessandosi della borsa e fuggendo a bordo di uno scooter. La giovane, nel tentativo di resistere, è stata trascinata in terra, riportando varie contusioni ed abrasioni, fortunatamente...

Atac, azienda garantisce funzionamento tornelli e Meb in metro

Atac garantirà tutti i servizi nelle stazioni metro, dalla manutenzione dei tornelli a quella delle emettitrici dei biglietti. L'azienda infatti è in costante contatto con i fornitori per individuare le soluzioni più efficaci per...

Tutto pronto per il Luna Park della Scienza

Il 23 settembre, all'interno del parco dell'Ex Cartiera Latina, in Via Appia Antica 42, dalle 15:00 alle 21:00, l'Associazione Frascati Scienza con la collaborazione dell'Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio, inaugurerà...

Pusher da “spiaggia” in manette: ecco cosa avevano inventato per vendere la droga

Un’indagine durata qualche settimana ha portato all’arresto, nel giro di 48 ore, di due spacciatori e alla denuncia di una terza persona ad opera della Polizia di Stato. Gli investigatori del commissariato Primavalle, nella zona...