Roma, Ama: da oggi riparte il servizio di raccolta dei farmaci scaduti

0
298
Roma, Ama: da oggi riparte il servizio di raccolta dei farmaci scaduti

Questa mattina è ripreso regolarmente il conferimento dei farmaci scaduti presso l’impianto di termovalorizzazione per rifiuti speciali ospedalieri di Ponte Malnome, in cui era già tornata a regime nei giorni scorsi la ricezione dei rifiuti ospedalieri provenienti dalle strutture sanitarie, dopo la violenta ondata di maltempo delle settimane scorse che aveva interessato l’area di Valle Galeria, compresa anche la struttura aziendale. A comunicarlo è Ama.

IL SERVIZIO  Da oggi, pertanto, il servizio di svuotamento degli oltre 700 contenitori per la raccolta differenziata dei medicinali scaduti, presenti in farmacie e sedi Asl (oltreché in sedi Ama e Centri di raccolta aziendali), riprenderà regolarmente in tutto il territorio di Roma Capitale. Nello scusarsi per i disagi, l’azienda garantisce cha già da oggi attiverà turni supplementari e aggiuntivi di raccolta per riportare la situazione alla normalità nel più breve tempo possibile.
Solo alcuni giorni fa, domenica 16 febbraio, si è svolto il secondo appuntamento dell’anno con la campagna Ama – TGR Lazio “Il Tuo quartiere non è una discarica”, raccolta straordinaria gratuita dei rifiuti ingombranti, elettrici ed elettronici, che ha interessato i municipi dispari della Capitale.

VERNICI E SOLVENTI – In 9 postazioni (i Centri di raccolta di via dell’Ateneo Salesiano, via della Bufalotta, via Teano, viale Palmiro Togliatti, via Laurentina, via Arturo Martini e le ecostazioni di piazzale Clodio, via Anagnina e via Anzio) è stato possibile conferire contenitori con residui di vernici e solventi, rifiuti speciali che richiedono particolari procedure di smaltimento. Presso i Centri di raccolta di via dell’Ateneo Salesiano, via Laurentina e via Teano è stata inoltre attiva la raccolta di oli lubrificanti esausti provenienti da utenze domestiche.

VECCHIE BICICLETTE – I cittadini hanno avuto la possibilità di disfarsi di vecchie biciclette, anche non funzionanti, consegnandole all’Associazione Culturale Ciclonauti, che Ama ha ospitato in alcune ecostazioni.  Le vecchie bici (o parti di esse) saranno recuperate/riciclate, rimesse a punto e successivamente restituite alla cittadinanza attraverso iniziative ludico-culturali, di beneficenza, ecc.

RACCOLTA DIFFERENZIATA – Ama ha provveduto a differenziare secondo la categoria merceologica (legno, ferro, plastica, altri metalli, ecc.) i rifiuti riciclabili raccolti e ad avviarli alle rispettive filiere di recupero. Si ricorda inoltre che l’azienda mette quotidianamente a disposizione dei cittadini altri due canali per disfarsi gratuitamente dei rifiuti ingombranti, elettrici ed elettronici, che non devono e non possono essere assolutamente conferiti nei cassonetti stradali: i 13 centri di raccolta aziendali aperti tutti i giorni e il servizio di ritiro a domicilio per i materiali fino a 2 metri cubi di volume, fornito dal lunedì al sabato, che prevede il prelievo sia al piano stradale sia, fino a fine marzo, anche al piano abitazione.

NUMERI UTILI – Il servizio viene fornito su appuntamento, tramite il ChiamaRoma 060606 oppure compilando l’apposito modulo di richiesta nella sezione Servizi on-line del sito www.amaroma.it. Per informazioni sull’iniziativa e sui siti coinvolti, i cittadini possono contattare la Sala Operativa Ama, tel. 0651693339/3340/3341. Inoltre è possibile visitare il sito www.amaroma.it.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]