Roma, quell’aereo parcheggiato su via Ramazzini

0
64
Roma, quell'aereo parcheggiato su via Ramazzini

«Da oggi via Ramazzini ha un altro primato. Dopo le otto roulotte adibite a dimora dei clochard e parcheggiate sullo spartitraffico centrale, è apparso un velivolo ultraleggero a due posti legato con una catena su un cartellone pubblicitario all’altezza dell’ingresso della Asl Roma D».

LA DENUNCIA – A dichiararlo in una nota Marco Giudici, consigliere e presidente della Commissione trasparenza del Municipio XII di Roma, che questa notte si è recato sul posto per documentare fotograficamente la condizione di via Ramazzini.

TERRA DI NESSUNO – 

«Siamo alle comiche finali – prosegue la nota -. Il livello di abbandono è giunto all’inverosimile, mentre la gente è indignata per il degrado e l’incuria che padroneggiano su via Ramazzini, terra di nessuno, dormitorio di clochard, ma ora anche hangar per velivoli».

DEGRADO – «Con il consigliere regionale Fabrizio Santori abbiamo denunciato a più riprese la condizione grave in cui versa via Ramazzini e il nostro quartiere, chiedendo a tutte e istituzioni di ripristinare lo stato di legalità attraverso la rimozione di tutte le roulotte e i camper che vìolano la normativa penale edilizia. Ho avvisato la Polizia Locale e inviato un tweet al comandante della Raffaele Clemente – conclude Giudici – per sollecitare un intervento di rimozione di tutti i mezzi».

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUEQUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]