Atac, a Garbatella stazione metro B assediata da cartacce e immondizia

0
193

Secchi dell’immondizia pieni fino all’inverosimile, straboccanti al punto da far finire a terra tante cartacce da riempirne un’altro. Una fermata molto frequentata che fa da nodo per due quartieri chiave di Roma: Ostiense e Garbatella.

STAZIONE SPORCA. Una stazione diversa, con l’edicola e i distributori e spazi comuni e parcheggi per le macchine, che dovrebbe essere tenuta in ordine, dato il grande passaggio. Ma affetta da un brutto male che nei giorni scorsi si è aggravato: la mancata o rallentata raccolta dei rifiuti in stazione. La situazione riguarda le banchine e gli spazi di accesso ai binari e soprattutto, come testimoniano le nostre fotografie, i cesti gettacarte. Biglietti usati, cartacce, fazzoletti, volantini, sigarette: i rifiuti prendono possesso della stazione e il degrado comanda.

IN TUTTA ROMA. La vicenda purtroppo riguarda un po’ tutta la metropolitana di Roma, metro A e Metro B, e contempla anche la mancata pulizia delle scale e dei pavimenti. La ditta che è incaricata dei lavori sta subentrando a una precedente ditta e questo sta creando problemi nell’avvicendamento, cosa che sta portando in questi giorni a scioperi e agitazioni del personale delle pulizie. Un problema che non è sfuggito all’Atac, che  sta cercando di risolvere la questione, ma intanto (come al solito) scarica sul cittadino i problemi.

COSA DICE ATAC. Lo spiega la stessa azienda: «Atac, nel mese di gennaio, si è trovata a dover gestire il rallentamento prima, e la cessazione poi, delle attività della ditta che garantiva i servizi di pulizia di stazioni e treni per le attività metroferroviarie. Atac di conseguenza ha risolto il contratto per grave inadempimento e si è immediatamente attivata per trovare una soluzione capace di coniugare la regolare erogazione dei servizi di pulizia e la salvaguardia dei livelli occupazionali». Secondo l’azienda poi «nel tempo necessario a concretizzare l’intesa, Atac si servirà già da stasera delle altre ditte in attività per garantire i servizi minimi nelle stazioni e nei treni. La situazione si normalizzerà nell’arco dei prossimi giorni». Per il momento Atac non può fare altro che «scusarsi con i clienti per i disagi di questi giorni, e assicura che sta lavorando alacremente e con impegno per tornare alla normalità». Intanto, come unico rimedio «l’azienda chiede ai passeggeri di collaborare a mantenere pulite le stazioni, non abbandonando rifiuti come carta o bottiglie negli ambienti di stazione o a bordo dei convogli ed a utilizzare cestini e cassonetti collocati nelle aree stradali adiacenti alle stazioni».

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU GARBATELLA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”59″]

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU OSTIENSE DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”60″]