Atac, a Garbatella stazione metro B assediata da cartacce e immondizia

Cesti pieni e rifiuti ovunque a causa di scioperi e agitazioni nelle aziende incaricate delle pulizie

0
305

Secchi dell’immondizia pieni fino all’inverosimile, straboccanti al punto da far finire a terra tante cartacce da riempirne un’altro. Una fermata molto frequentata che fa da nodo per due quartieri chiave di Roma: Ostiense e Garbatella.

STAZIONE SPORCA. Una stazione diversa, con l’edicola e i distributori e spazi comuni e parcheggi per le macchine, che dovrebbe essere tenuta in ordine, dato il grande passaggio. Ma affetta da un brutto male che nei giorni scorsi si è aggravato: la mancata o rallentata raccolta dei rifiuti in stazione. La situazione riguarda le banchine e gli spazi di accesso ai binari e soprattutto, come testimoniano le nostre fotografie, i cesti gettacarte. Biglietti usati, cartacce, fazzoletti, volantini, sigarette: i rifiuti prendono possesso della stazione e il degrado comanda.

IN TUTTA ROMA. La vicenda purtroppo riguarda un po’ tutta la metropolitana di Roma, metro A e Metro B, e contempla anche la mancata pulizia delle scale e dei pavimenti. La ditta che è incaricata dei lavori sta subentrando a una precedente ditta e questo sta creando problemi nell’avvicendamento, cosa che sta portando in questi giorni a scioperi e agitazioni del personale delle pulizie. Un problema che non è sfuggito all’Atac, che  sta cercando di risolvere la questione, ma intanto (come al solito) scarica sul cittadino i problemi.

COSA DICE ATAC. Lo spiega la stessa azienda: «Atac, nel mese di gennaio, si è trovata a dover gestire il rallentamento prima, e la cessazione poi, delle attività della ditta che garantiva i servizi di pulizia di stazioni e treni per le attività metroferroviarie. Atac di conseguenza ha risolto il contratto per grave inadempimento e si è immediatamente attivata per trovare una soluzione capace di coniugare la regolare erogazione dei servizi di pulizia e la salvaguardia dei livelli occupazionali». Secondo l’azienda poi «nel tempo necessario a concretizzare l’intesa, Atac si servirà già da stasera delle altre ditte in attività per garantire i servizi minimi nelle stazioni e nei treni. La situazione si normalizzerà nell’arco dei prossimi giorni». Per il momento Atac non può fare altro che «scusarsi con i clienti per i disagi di questi giorni, e assicura che sta lavorando alacremente e con impegno per tornare alla normalità». Intanto, come unico rimedio «l’azienda chiede ai passeggeri di collaborare a mantenere pulite le stazioni, non abbandonando rifiuti come carta o bottiglie negli ambienti di stazione o a bordo dei convogli ed a utilizzare cestini e cassonetti collocati nelle aree stradali adiacenti alle stazioni».

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU GARBATELLA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”59″]

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU OSTIENSE DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”60″]

È SUCCESSO OGGI...

Castelli Romani devastati dalle gelate, compromessi i raccolti della frutta. Bruciati ettari di vigneti

“Il bilancio dei danni è pesantissimo. Vigneti, piantagioni di kiwi, frutteti, ortaggi. Una vera e propria caporetto per la nostra agricoltura. E dire che non abbiamo ancora finito il monitoraggio sul territorio e i...

Pomezia, incendio nella sede comunale: indagini in corso

La sede comunale di piazza Indipendenza è stata oggetto la scorsa notte di un attentato incendiario al piano terra. Fortunatamente l’intervento delle forze dell’ordine è stato tempestivo e ha evitato danni gravi. “Un grave attentato...

Vedono turisti con la maglia della Lazio e li aggrediscono: in manette ultras romanisti

Dalle prime ore di questa mattina, gli agenti della Polizia di Stato della Digos di Roma, stanno eseguendo delle misure cautelari a carico di esponenti ultras romanisti, indagati per l’aggressione in danno di alcuni...

Presa a pugni dal compagno, si difende con un frigorifero

Un frigorifero dietro la porta e la chiamata al 112: così si è difesa dal suo aguzzino una donna di 46 anni che, in un anno e mezzo di convivenza, aveva già perdonato  il...

Chiude la figlia in macchina e va a giocare alle slot machines

In preda alla febbre del gioco, ha preso l'auto della donna per cui lavora come badante, ha parcheggiato nei pressi di un bar di Villanova di Guidonia, chiuso la figlia di 7 anni in...