Ostiense Marconi, zecche e blatte nelle case per immigrati clandestini

0
120

Degrado, sporcizia e clandestinità in alcuni appartamenti del quartiere Ostiense-Marconi, dove in via Girolamo Cardano si nascondevano un gruppo di immigrati clandestini.

POLIZIA VIGILI E ASL. La scoperta effettuata dagli agenti di polizia del commissariato San Paolo al termine di una serie di indagini condotte insieme ai vigili urbani del XI Gruppo N.A.E. della Polizia Roma Capitale e al personale dell’A.S.L. RmD – S.I.S.P.E. Sette cittadini stranieri clandestini sono stati identificati e sei cittadini italiani, proprietari delle strutture che ospitavano gli immigrati, sono stati colpiti da provvedimenti amministrativi.

CONTROLLI E  MULTE. Per tre degli immigrati sono scatti i controlli all’ufficio immigrazione, in quanto non avevano denunciato il loro domicilio; per i titolari delle abitazioni sanzioni fino a 6000 euro per non aver comunicato la cosiddetta “cessione del fabbricato” e per aver dato vita a una attività di affittacamere senza averne l’autorizzazione. Altre sanzioni sono scattate da parte dei dipendenti della Asl per le pessime condizioni igieniche in cui versavano gli appartamenti: in essi sono stati ritrovati scarafaggi vivi e morti, zecche e blatte. Tra le iniziative prese dalle autorità anche la segnalazione al magistrato di alcuni locatari per favoreggiamento e sfruttamento dell’immigrazione clandestina.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU OSTIENSE-MARCONI DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”60″]