Acilia, con il passeggino tra le buche: video di una mamma a Marino

0
72

Marciapiedi pieni di barriere architettoniche, manto stradale scrostato e rotto, radici degli alberi che si espandono incontrollate creando ostacoli. Da una semplice passeggiata, ecco “una passeggiata da paura”. Ad Acilia, quartiere periferico tra Roma e Ostia una normale camminata con il passeggino, è diventata un video indirizzato al sindaco di Roma Ignazio Marino per denunciare i disagi e le incompetenze dell’amministrazione comunale.

Nella mini-inchiesta sullo stato delle vie del quartiere e dei parchi Francesca Magini, 39 anni, da 10 abitante di Acilia e ormai mamma di due bambini ha messo il suo video sul suo canale Youtube e ha cominciato a inviarlo al sindaco e al suo staff in attesa di risposte che per ora (è passata ormai una settimana dalla pubblicazione) non sono arrivate.

Il video campeggia anche sul suo profilo facebook, dove in molti hanno condiviso la sua battaglia e la stanno sostenendo. «Caro Sindaco – spiega Francesca – passeggiando mi sono chiesta: ma come è possibile che la gente sopporti tutto questo schifo?».

«Spero che queste immagini facciano inorridire lei, come fanno inorridire me» – continua la mamma coraggiosa – «Come si può tollerare questo livello di degrado? Come è possibile che con tutte le tasse che paghiamo abbiamo indietro questo servizio infimo? I marciapiedi sembrano bombardati, il parco è sporco, i secchi dell’immondizia rotti, i giochi non ne parliamo: sembra di girare per le strade di un quartiere malfamato di una città del terzo mondo».

Francesca sa che la politica è abituata a dare risposte di comodo e al sindaco non la manda a dire. Per questo chiede a Ignazio Marino «una data precisa» entro la quale sistemare tutte le brutture fatte di abbandono, inefficienza e degrado descritte nella videolettera girata con il passeggino in questi giorni di sprazzi di sole e pioggia.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU ACILIA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”18″]