Case Roma, sit in davanti a Largo del Nazareno

0
68

Sit-in dell’Asia, associazione inquilini e abitanti, davanti a largo del Nazareno, a Roma, nel giorno della presentazione delle candidature al congresso del Pd. Bandiere, cartelli e slogan per chiedere un intervento immediato sull’emergenza casa nella Capitale. «Siamo inquilini di case degli enti previdenziali cosiddetti privatizzati, come Enpaia ed Enasarco. Quest”ultima ha fatto un piano di dismissioni a prezzi esorbitanti. Immobili di 30, 40 anni per i quali l”ente non tiene conto ne” dello stato manutentivo, ne” della classe catastale. Noi inquilini non riusciamo a comprare”, dice Fabrizio, uno dei rappresentanti. “Anche perchè”- aggiunge- le banche non rispettano gli accordi stipulati con gli enti per l”erogazione dei mutui».C’è poi il problema del caro affitti. «Altri enti – aggiunge – hanno proposto degli aumenti dei canoni di locazione tra l’80 e il 300 per cento. Questo a persone che vi abitano da 30-40 anni. Gli inquilini hanno ricevuto intimazioni di sfratto per finita locazione. In molti casi sono persone anziane e nuclei familiari con categorie a rischio”. Il caso interessa quasi 30 mila alloggi a Roma. Al Pd i manifestanti chiedono “una posizione chiara e inequivocabile per la tutela dei cittadini con provvedimenti che introducano una moratoria alle dismissioni e ai provvedimenti di sfratto. La richiesta-spiegano- e” tanto più” urgente dopo il ”no” in commissione a misure proposte da Sel e M5s per fronteggiare l”emergenza».(Dire)