Roma invasa dalle biciclette. «Stop alle stragi»

0
55

Stamattina Roma si è svegliata invasa dalle biciclette. Alle 7,30  i ciclisti del Coordinamento Romano dei Cicloamatori si radunati a Tor Vergata per dare inizio a una manifestazione che vuole dire basta alle stragi di ciclisti. La pedalata partirà alle 8,30 dal benzinaio di via Grotte Portella, a Tor Vergata, vicino al luogo dove lo scorso luglio ha perso la vita il ciclista Domenico Calabrò. Questo il percorso.  Grotte Portella, via dell’Archiginnasio, via della Sorbona, via Fosso di Santa Maura, via di Torre Spaccata, viale Pelizzi, via Vignali, via Scintu, via Quinto Sublicio, via Palmiro Togliatti, via Tuscolana, via delle Cave, via Appia Nuova, piazza San Giovanni, via dell’Amba aradam, viale di Caracalla, via di San Gregorio, Colosseo, Fori Imperiali.\ Le associazioni chiedono provvedimenti legislativi e interventi risolutivi per fermare queste stragi, il presidio delle strade e il ripristino della legalità, con particolare riferimento ai limiti di velocità, su tutta la viabilità urbana ed extraurbana; la creazione di corridoi e di spazi idonei per la pratica sportiva del ciclismo nei grandi parchi o in apposite strutture; una particolare attenzione alle aree intensamente interessate dal fenomeno ciclistico come Tor Vergata, via Cristoforo Colombo, via Nettunense e le vie consolari dove si richiede la presenza intensiva di dispositivi fissi di controllo della velocità.