Rifiuti Roma, in migliaia in corteo per dire no alla discarica nell\’area di Falcognana

Striscioni, musica e cori contro le istituzioni. Grande manifestazione in centro contro la decisione del commissario Sottile

0
82

Una raffigurazione della Madonna sommersa da un cumulo di rifiuti che, indossando una maschera antigas, sorregge uno cartello: ”No al Divino Amore pattumiera di Roma”. È questa, sorretta da un manifestante, l”immagine simbolo della protesta anti-discarica a Falcognana che oggi atterra al centro di Roma: sono gia” in migliaia, coordinati dal presidio No discarica Divino Amore, i cittadini della ”zona rossa” dell”Ardeatina, arrivati con pullman organizzati, che insieme a comitati di quartiere provenienti da tutta la città e associazioni Zero Waste arrivate anche da Guidonia e Albano si stanno raccogliendo a piazza della Repubblica per dare vita a un grande corteo – sono attesi circa 5 mila partecipanti – che attraversera” il cuore della Capitale fino ad arrivare a piazza Santi Apostoli, dove al termine della manifestazione si terra” un”assemblea pubblica. Tantissimi gli striscioni esposti dai manifestanti, tra fischietti, campanacci e tamburi: ”Prevenire vi costera” meno che curarci”, ”No alla di-scaricabarile”, ”Discariche da anni madri dei vostri guadagni”. E ce n”è anche per i rappresentanti delle istituzioni, “i primi responsabili”, secondo la piazza. E allora un appello al sindaco, ”Dottor Marino pensa alla nostra salute”, ”Lo vedi ecco Marino, la sagra c”e” della monnezza” e svariati cartelli di protesta anche contro il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, il commissario Goffredo Sottile e il ministro dell”Ambiente, Andrea Orlando. Tanti anche i bambini: ”Mamma, papa”, voi potete fermarli per la mia vita”, c”e” scritto sui loro striscioni. Con piazza della Repubblica gia” chiusa al traffico e le forze dell”ordine schierate pronte a presidiare la zona e vigilare sul regolare svolgimento della protesta, i manifestanti – la maggior parte dei quali indossa magliette rosse e nere con la scritta ”No discarica” – sono ormai pronti a partire. Si aspettano solo gli ultimi ritardatari, poi la sfilata – inizio fissato tra le 15.30 e le 16 – potra” cominciare. A guidare la manifestazione, scortata da due blindati della Polizia, un furgone ”musicale” con a bordo gli organizzatori del presidio No discarica Divino Amore: “Per il momento siamo 2 mila- spiegano, anche se a occhio il numero sembra gia” maggiore- ma diventeremo almeno 4.500-5 mila”. Il serpentone percorrera” via Cavour, via dei Fori Imperiali, piazza Venezia e l”inizio di via IV Novembre, per poi fermarsi a piazza Santi Apostoli, dove si terra” un”assemblea pubblica in cui, alternandosi al megafono, coordinatori e cittadini esporranno i motivi del loro ”no” all”impianto di smaltimento temporaneo nella zona del Divino Amore – dove, allo stato attuale delle cose, l”1 ottobre arriveranno i primi camion di rifiuti – proponendo le loro soluzioni, dalla differenziata al 100% agli eco-incentivi, dando spazio anche alle altre proteste che oggi daranno loro manforte, da Albano a Guidonia fino a Fiumicino. (Dire)

È SUCCESSO OGGI...

Centocelle: arrestati fidanzati pusher

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno arrestato un 33enne di Catania, senza occupazione e con precedenti, e una 29enne della provincia di Bari, senza occupazione, con l’accusa di detenzione...

Roma, arrestato latitante con mandato di cattura internazionale

Importati risultati nelle ultime 24 ore dai militari dell’Esercito appartenenti al raggruppamento Lazio – Umbria – Abruzzo, a guida Brigata Sassari nell’ambito dell’Operazione Strade Sicure, che operano congiuntamente alle Forze dell’Ordine. In particolare é...

1 maggio Carabinieri a cavallo per i parchi di Roma

Anche per il primo maggio, così come era stato positivamente sperimentato a Pasqua, ci saranno anche pattuglie di Carabinieri a cavallo, a piedi e con auto elettriche impiegate nelle aree verdi della Capitale per...
alatri

Drogava bambino e lo costringeva a realizzare filmini hard: orrore a Pomezia

Una brutta storia di pedofilia che giunge finalmente a conclusione, almeno nelle aule di giustizia. E’ stato condannato a 22 anni di reclusione e 150mila euro di risarcimento il 41enne pedofilo che abusava del vicino...

Raggi: «Roma no ostaggio di centurioni»

"In tema di sicurezza, in particolare nelle zone dedicate alla movida, gli uffici capitolini stanno completando la mappatura delle aree che saranno incluse nell'ordinanza anti-alcol. Un lavoro puntuale, effettuato in stretta sinergia con Municipi,...