Rifiuti Roma, in migliaia in corteo per dire no alla discarica nell\’area di Falcognana

0
46

Una raffigurazione della Madonna sommersa da un cumulo di rifiuti che, indossando una maschera antigas, sorregge uno cartello: ”No al Divino Amore pattumiera di Roma”. È questa, sorretta da un manifestante, l”immagine simbolo della protesta anti-discarica a Falcognana che oggi atterra al centro di Roma: sono gia” in migliaia, coordinati dal presidio No discarica Divino Amore, i cittadini della ”zona rossa” dell”Ardeatina, arrivati con pullman organizzati, che insieme a comitati di quartiere provenienti da tutta la città e associazioni Zero Waste arrivate anche da Guidonia e Albano si stanno raccogliendo a piazza della Repubblica per dare vita a un grande corteo – sono attesi circa 5 mila partecipanti – che attraversera” il cuore della Capitale fino ad arrivare a piazza Santi Apostoli, dove al termine della manifestazione si terra” un”assemblea pubblica. Tantissimi gli striscioni esposti dai manifestanti, tra fischietti, campanacci e tamburi: ”Prevenire vi costera” meno che curarci”, ”No alla di-scaricabarile”, ”Discariche da anni madri dei vostri guadagni”. E ce n”è anche per i rappresentanti delle istituzioni, “i primi responsabili”, secondo la piazza. E allora un appello al sindaco, ”Dottor Marino pensa alla nostra salute”, ”Lo vedi ecco Marino, la sagra c”e” della monnezza” e svariati cartelli di protesta anche contro il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, il commissario Goffredo Sottile e il ministro dell”Ambiente, Andrea Orlando. Tanti anche i bambini: ”Mamma, papa”, voi potete fermarli per la mia vita”, c”e” scritto sui loro striscioni. Con piazza della Repubblica gia” chiusa al traffico e le forze dell”ordine schierate pronte a presidiare la zona e vigilare sul regolare svolgimento della protesta, i manifestanti – la maggior parte dei quali indossa magliette rosse e nere con la scritta ”No discarica” – sono ormai pronti a partire. Si aspettano solo gli ultimi ritardatari, poi la sfilata – inizio fissato tra le 15.30 e le 16 – potra” cominciare. A guidare la manifestazione, scortata da due blindati della Polizia, un furgone ”musicale” con a bordo gli organizzatori del presidio No discarica Divino Amore: “Per il momento siamo 2 mila- spiegano, anche se a occhio il numero sembra gia” maggiore- ma diventeremo almeno 4.500-5 mila”. Il serpentone percorrera” via Cavour, via dei Fori Imperiali, piazza Venezia e l”inizio di via IV Novembre, per poi fermarsi a piazza Santi Apostoli, dove si terra” un”assemblea pubblica in cui, alternandosi al megafono, coordinatori e cittadini esporranno i motivi del loro ”no” all”impianto di smaltimento temporaneo nella zona del Divino Amore – dove, allo stato attuale delle cose, l”1 ottobre arriveranno i primi camion di rifiuti – proponendo le loro soluzioni, dalla differenziata al 100% agli eco-incentivi, dando spazio anche alle altre proteste che oggi daranno loro manforte, da Albano a Guidonia fino a Fiumicino. (Dire)