Anzio, approfitta di un momento di relax dei bagnanti per rubare iPhone: preso 19enne

0
50
 

Un 19enne tunisino è stato arrestato dai carabinieri in uno stabilimento balneare di Lavinio. Il ragazzo aveva appena rubato l’iPhone di un ignaro bagnante frugando tra le borse lasciate sotto gli ombrelloni; per sua sfortuna alcuni passanti si sono accorti della situazione e hanno dato l’allarme.

Con l’arrivo dell’estate episodi del genere si fanno sempre più frequenti. I bagnanti che affollano le spiagge, infatti, per godersi un momento di relax, hanno spesso l’abitudine di lasciare i propri effetti personali incustoditi sotto l’ombrellone. Per contrastare il fenomeno, da qualche giorno i militari hanno predisposto diversi servizi, sia in divisa sia in abiti civili, lungo le spiagge di Nettuno, Anzio ed Ardea dove si sono registrati diversi furti compiuti a danno dei bagnanti.

Il tunisino è stato acciuffato con le mani nel sacco durante uno di questi controlli e, arrestato, è ora in attesa del rito direttissimo. L’iPhone è stato restituito al proprietario.