Recuperati i manoscritti di Verga contesi da 80 anni

0
26
 

Trentasei manoscritti fra romanzi e novelle, migliaia di stampe fotografiche di lettere, centinaia di lettere autografe, bozze, disegni e appunti, e decine di scatole contenenti microfilm con le riproduzioni di lettere e manoscritti sono stati sequestrati a Roma e Pavia dai carabinieri nel contesto di un’indagine volta a scongiurare la dispersione di una consistente parte della produzione letteraria di Giovanni Verga, appartenente al cosiddetto ''fondo verghiano''.

L’indagine è iniziata nel 2012 ed è culminata nel sequestro che ha definitivamente concluso un’annosa vicenda che si protraeva ormai da ben 80 anni fra il figlio dello scrittore e uno studioso che negli anni Trenta aveva avuto in consegna i manoscritti verghiani.

Le attività investigative proseguono al fine di verificare l’esatta consistenza del fondo e il suo completo recupero.