Discarica a cielo aperto nel parcheggio di via Battistini

0
26
 

In via Mattia Battistini, nel quartiere Primavalle del Municipio XIV, c’è l’ennesimo parcheggio in stato di degrado evidente. Si tratta di un’area di sosta piuttosto ampia e molto comoda per gli avventori, visto che è priva di strisce blu e considerando il fatto che in zona è sempre molto difficile trovare posto per l’auto.

“L’unico” problema è che si trova in una condizione di abbandono totale: ai margini dello spiazzo, dietro le auto parcheggiate e sotto la collinetta che si trova di fronte al parcheggio, si può trovare di tutto, da abiti, stracci e scarpe, a resti di mobili, bottigliette, cartacce, libri strappati, involucri di preservativi e sporcizia varia. In pratica una discarica a cielo aperto, un luogo completamente dimenticato dagli operatori ecologici.
 


 

Ormai non ci si stupisce neanche più di tanto di fronte a situazioni del genere, vista la loro frequenza negli ultimi anni; ma in questo caso c’è un altro grave fattore in gioco, anzi due: il parcheggio in questione, infatti, si trova proprio di fronte alla sede della presidenza e della direzione del Municipio XIV ma non solo, a poche centinaia di metri, sempre su via Mattia Battistini, c’è una sede dell’Ama, adibita alla raccolta di rifiuti ingombranti. «È assurdo che questo parcheggio sia in queste condizioni proprio davanti alla sede del Municipio e nessuno fa niente – protesta un abitante della zona – per non parlare del fatto che l’Ama sta proprio qui vicino e, nonostante ciò, nessuno si degna di venire a pulire. Sembra una barzelletta».
 


 

Tra l’altro, il parcheggio spesso diventa anche il rifugio di barboni, come dimostrano anche i cattivi odori provenienti dagli angoletti dello spiazzo: «Lavoro qui vicino e spesso sono costretto a parcheggiare qui – racconta un cittadino – l’area è in queste condizioni da tempo. Molte volte mi è capitato di vedere anche vagabondi o zingari aggirarsi nei paraggi e rovistare tra i rifiuti presenti».


 

Si tratta, insomma, dell’ennesimo esempio di inciviltà, di un altro spazio pubblico in preda al degrado, con l’aggravante che si trova proprio sotto gli occhi delle istituzioni: «Il nuovo presidente del Municipio è stato appena eletto – conclude il residente – Speriamo che si renda conto della situazione e che faccia qualcosa».

Annalisa Milanese