Roma, minaccia forze dell\’ordine con un coltello da sub

0
52
 

Una pattuglia del reparto Scorte, nella tarda serata di ieri, transitando in piazza Sant'Egidio a Roma è stata fermata da alcuni militari in servizio di vigilanza fissa, che hanno riferito di un episodio accaduto pochi minuti prima. Da una finestra di uno stabile sulla piazza si era affacciato un uomo che, brandendo un grosso coltello da sub, senza alcun motivo aveva minacciato ripetutamente i militari e poi, per rafforzare la minaccia, aveva conficcato violentemente l'arma sul legno della finestra.

Considerata la pericolosità di una persona palesemente in stato di forte agitazione, armato con un coltello di grosse dimensioni e che aveva in maniera così esplicita minacciato i militari, la sala operativa ha inviato sul posto in ausilio un'altra pattuglia per effettuare i dovuti controlli. L'uomo, quando ha visto i poliziotti fuori dalla sua abitazione, li ha minacciati di morte fendendo l'aria con il coltello già mostrato in precedenza nel tentativo di colpirli.

Nonostante la violenta resistenza, gli agenti sono riusciti a disarmarlo e a bloccarlo. Una volta all'interno dell'appartamento, gli agenti hanno notato un involucro di cellophane sul letto. Da un controllo, questo è risultato contenere hashish. E' così scattata la perquisizione alla ricerca della droga, nel corso di cui sono stati rinvenuti altri 26 involucri contenenti lo stesso stupefacente, per un peso totale di oltre 30 grammi.

Infine è stata rinvenuta una cospicua somma di denaro e alcuni assegni, che gli investigatori sospettano possano derivare dall'attività di spaccio e sulla cui provenienza saranno effettuati i dovuti accertamenti. L'uomo, condotto presso il commissariato Trevi, è stato arrestato. Dovrà rispondere dei reati di detenzione di sostanze stupefacenti al fine di spaccio, resistenza, violenza e minacce a pubblico ufficiale, porto, uso e possesso ingiustificato di coltello e possesso ingiustificato di valori. (Dire)