Roma, spacciava sostanze dopanti vicino a una palestra: preso

0
23
 

Spacciava da tempo sostanze dopanti nei pressi di una palestra nella zona di Centocelle, a Roma. Una fiorente attività che aveva però attirato l’attenzione degli agenti del commissariato esposizione. E ieri i poliziotti sono riusciti a stringere il cerchio intorno allo spacciatore.

Gli agenti si sono appostati davanti alla palestra dove il giovane era solito prendere contatti con i suoi clienti. Quando il sospetto è arrivato a bordo della sua auto, i poliziotti l'hanno avvicinato per controllarlo.

Il ragazzo è apparso da subito molto nervoso, anche se addosso non aveva nulla, ma la perquisizione è proseguita dapprima in casa della madre del giovane, dove sono state trovate alcune fiale di sostanze dopanti. Il giovane, incalzato dagli agenti, ha accompagnato gli inquirenti al suo effettivo domicilio, dove invece è stato possibile sequestrare ben 274 scatole di vari farmaci anabolizzanti, tutti di provenienza estera, catalogati non solo come sostanze dopanti, ma in alcuni casi come vere e proprie sostanze stupefacenti.    

Oltre ai medicinali i poliziotti hanno trovato anche un'agenda con le annotazioni relative all'attività di spaccio e due buste con denaro contante per un ammontare complessivo di 920 euro, evidente provento dell'illecita vendita.

G.M., cittadino moldavo di 22 anni, è stato così arrestato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.