Roma, due rapine in poche ore: arrestato 47enne

0
33
 

Aveva compiuto la prima rapina lo scorso lunedì pomeriggio, in una farmacia in zona Val Melaina, a Roma. Armato di pistola e con il volto travisato si era fatto consegnare 500 euro e aveva fatto perdere le proprie tracce in pochi minuti tanto che gli agenti, intervenuti immediatamente sul posto con varie volanti della polizia, hanno sospettato che l'uomo potesse nascondersi nelle vicinanze. Sentiti alcuni testimoni, l'uomo è stato descritto come una persona molto alta, esile e con chiaro accento romano. Ieri pomeriggio verso le 14.30 è pervenuta al 113 una telefonata con la quale un testimone ha avvisato di una rapina in atto in un bar di via Monte Cervialto, a pochi metri di distanza dalla farmacia rapinata due giorni prima.

Il titolare dell'esercizio ha riferito di essere stato rapinato di una somma di danaro molto esigua e ha fornito agli agenti la descrizione del rapinatore che, per vari aspetti, corrispondeva all'uomo che il giorno prima aveva effettuato la rapina alla farmacia. Immediatamente sono scattate le ricerche da parte delle volanti per rintracciarlo. Sono passati pochi minuti e gli agenti del Reparto Volanti e del commissariato Fidene – Serpentara sono riusciti a 'pizzicarlo' in via delle Isole Curzolane. Quando ha visto avvicinarsi i poliziotti, l'uomo ha cercato di nascondersi all'interno di una farmacia.

Fermato, si è mostrato nervoso e, alle domande degli agenti, non ha saputo spiegare la sua presenza nella zona. Fatto salire a bordo di una volante, gli agenti sono tornati presso il bar dove era stata consumata la rapina. Il titolare dell'esercizio, quando ha visto l'uomo all'interno della volante l'ha riconosciuto subito, indicandolo quale autore della rapina. I sospetti che l'uomo fosse l'autore anche della rapina del giorno prima sono stati confermati quando gli agenti sono andati a visionare le immagini del sistema di videosorveglianza all'interno della farmacia. Sia gli indumenti indossati che la corporatura dell'uomo corrispondevano in pieno all'uomo fermato. In particolare le scarpe indossate dall'uomo nel video erano identiche a quelle calzate dal fermato.

I poliziotti hanno deciso di perquisire la sua abitazione e lì hanno ritrovato sia gli indumenti che la borsa indossati dall'uomo al momento della rapina del giorno prima. L'arma utilizzata per compiere le due rapine invece non è stata al momento ritrovata e l'uomo ha raccontato di essersene disfatto durante la fuga. Anche la titolare della farmacia, in commissariato per fare la denuncia, quando ha visto il fermato l'ha riconosciuto senza incertezze, indicandolo quale autore della rapina. L'uomo, C.L., romano di 47 anni, è stato arrestato per rapina aggravata. Proseguono le indagini per ritrovare l'arma utilizzata. (fonte Dire)