Pomezia, vittoria a 5 stelle: il grillino Fucci è il nuovo sindaco

0
36
 

E’ Fabio Fucci il nuovo sindaco di Pomezia. Con un incredibile colpo di scena, il candidato del Movimento 5 Stelle ha ribaltato il risultato del primo turno, che lo vedeva inseguire il rappresentante della coalizione di centrosinistra Omero Schiumarini.

Schiacciante il risultato finale: 63.73% del grillino contro il 36,27% del suo avversario. La bassissima affluenza alle urne – appena il 47,72%, pari a 22.65 elettori – ha penalizzato le cinque liste (PD, PSI, Forza Pomezia, Patto per Pomezia e III Myllenium) che sostenevano Schiumarini: solo 8050 i voti per lui, che nel primo turno aveva preso 9395 preferenze, sorpassando di ben 2446 voti il diretto avversario. Fucci, al contrario, ieri ne ha presi ben 14144, raddoppiando il risultato del 26 e 27 maggio, quando si era fermato a quota 6949.

Una gioia incontenibile, quella che aleggiava nella sede del Movimento 5 Stelle di via Singen man mano che venivano comunicati i risultati dei vari seggi dai rappresentanti di lista. In tutti Fabio Fucci risultava in testa rispetto al suo avversario. La voglia di cambiamento dei cittadini ha avuto la meglio sulla paura di affidare la città ad un unico partito, formato oltretutto da persone che non avevano mai amministrato la cosa pubblica. Il risultato, sicuramente inatteso per la sua portata, è frutto non solo dell'ottimo lavoro svolto dall'intero gruppo del Movimento 5 Stelle, ma anche della decisione della maggior parte degli altri candidati sindaci che hanno preso parte a queste elezioni di appoggiare il rinnovamento.

A dare sostegno al Movimento 5 Stelle anche gli sconfitti della prima tornata: dal candidato sindaco del centrodestra Luigi Celori, che non ha perso occasione per attaccare Schiumarini, al rappresentante di SEL e Rifondazione Comunista Antonio Di Lisa che, pur consapevole che con la vittoria di Fucci avrebbe perso il suo seggio di consigliere comunale automaticamente assegnato in caso di vittoria del centrosinistra, ha invitato i suoi elettori a votare per i grillini.

«Si tratta di un risultato clamoroso, che premia il lungo lavoro fatto in questi anni – ha dichiarato Fucci pochi attimi dopo aver avuto la conferma ufficiale di essere diventato Primo Cittadino – E’ stato un lavoro difficile e faticoso, che ci è stato riconosciuto dai cittadini attraverso questo risultato». Se lo aspettava? «Lo speravo, ma di certo non in maniera così eccezionale. Negli ultimi giorni sentivamo crescere l’entusiasmo intorno a noi: sempre più persone si sono avvicinate e hanno mostrato il loro apprezzamento per il nostro impegno».

Già verso le 17 centinaia di persone si sono riversate in strada per festeggiare in maniera spontanea, dapprima nelle strade della città, per poi concentrarsi in piazza Indipendenza, sotto l’entrata del Comune. Grillini attivisti e persone che non si erano mai interessate alla politica. «Siamo felici di essere riusciti a lasciare a casa, tra primo e secondo turno, una buona parte della vecchia politica – hanno dichiarato alcuni cittadini scesi in piazza – Se la città è ridotta così come la vediamo è anche e soprattutto colpa loro. Adesso riflettano, mentre noi speriamo che si riesca a ricostruire un Comune disastrato».

Maria Corrao