Anzio, Bruschini fa il bis: decisiva l’allenza con il Pdl

0
25
 

Luciano Bruschini fa il bis ad Anzio. Il primo cittadino uscente appoggiato da Pdl, lista civica Enea, Lista Bruschini sindaco e Evoluzione Anzio, vince ai rigori il derby fratricida con l'altro candidato del centrodestra Candido De Angelis, sostenuto da Fratelli d'Italia, Lista civica De Angelis sindaco, Realtà Nuova, La Destra, Movimento Anzio e lista civica Candido De Angelis.

E riconferma la poltrona comunale dopo un pomeriggio di ballottaggio, quello di ieri, che l'ha visto sempre davanti di 300, 400 schede sul diretto avversario: alla fine i giochi dicono 51,11%, contro 48,89%. Si chiude, dunque, una campagna elettorale piena zeppa di polemiche, di denunce mediatiche, di botta e risposta a mezzo stampa: segno tangibile che nella città anziate non era in palio solamente lo scranno municipale più alto ma anche il predominio tra due schieramenti all'interno dello stesso campo politico.

Dicevamo, l'hanno spuntata il Pdl, Bruschini e la sua santa alleanza, che si portano a casa ben 15 seggi contro i 9 che saranno distribuiti alle minoranze: coalizione di De Angelis e centrosinistra in primis. Una vittoria sudatissima per l'esponente piddiellino, che a caldo ha voluto esternare la propria gioia ai residenti anziati: “Sarò il sindaco di tutti i cittadini di Anzio a prescindere da qualunque ideologia politica”, ha scritto su Facebook dopo aver ringraziato elettori, staff, e i quasi 100 candidati delle sue quattro liste.

Pensiero particolare per “la mia famiglia – continua Bruschini – per la pazienza e l’educazione dimostrata nonostante gli attacchi e le pressioni subite che nulla hanno a che vedere con una sana competizione elettorale”. Anche il competitor De Angelis gli ha telefonato per complimentarsi, un gesto distensivo apprezzato dal vincitore, che adesso auspica un ritorno ad un clima più sereno e lancia al contempo la sua nuova azione amministrativa: “Completamento del porta a porta, nuovo capitolato di gara per realizzare il porto, pianificazione della stagione estiva che sta per iniziare, predisposizione della convenzione con il Ministero per iniziare a dare corpo all’area verde che abbiamo definito Anzio Central Park, attenzione e interventi per la sistemazione delle scuole del territorio e valutazione di una serie di interventi”.

Queste le priorità di Bruschini che nel suo elenco non dimentica l’industria del turismo e il rilancio occupazionale. A vincere il ballottaggio insieme al neo sindaco pure l'astensionismo, con l'affluenza al voto crollata di 12 punti percentuali rispetto alla tornata di due settimane fa: un 45,41 contro un 67,06% che dovrà far riflettere le pubbliche istituzioni della cittadina litoranea.

Marco Montini