Parchi abbandonati al Quarticciolo

0
56
 

Vita dura per i parchi di via delle Palme e di via Castore Durante, le due aree verdi confinanti nel quartiere Quarticciolo. Entrambi si trovano in uno stato di totale abbandono: immondizia, odori nauseabondi, scarsa manutenzione, illuminazione e vigilanza assenti.

Numerose le lamentele da parte dei cittadini e delle associazioni di quartiere. «La manutenzione non viene fatta da gennaio – spiega Marisa Spillino, responsabile del Coordinamento Parco via delle Palme – poiché hanno revocato la commessa alla cooperativa che si occupava della manutenzione del parco. E così l’erba è stata tagliata una sola volta».

Stesso problema per i rifiuti che si accumulano tra i cespugli. E i proprietari dei cani, malgrado le segnalazioni ai vigili, continuano a deturpare l’area. «Abbiamo fatto – continua Spillino – dei solleciti in questo senso, l’ultimo il 21 Maggio, ma non abbiamo ricevuto risposta». Altro problema è la presenza degli spacciatori nel parco. «Ogni volta che vado a fare denunce alle forze dell’ordine – spiega Spillino – ricevo la stessa risposta: e noi cosa possiamo fare?». Inoltre, non c’è vigilanza e nell’area mancano i lampioni per l’assenza di fondi destinati alla manutenzione. «L’illuminazione – aggiunge Spillino – sarebbe un’importante deterrente alla delinquenza. E’ stato proposto di fare un palo altissimo di circa 60 metri per l’illuminazione notturna affinché non venga distrutto».

Anche lo stato dei giochi lascia a desiderare. «Sono mesi – sottolinea Spillino – che non ci consegnano i canestri da basket. Aspettiamo di vedere cosa vuole fare la nuova Amministrazione, soprattutto per l’area teatro. Era un posto che, malgrado tutto, abbiamo difeso inserendo un palcoscenico di cemento per non farlo bruciare. Il precedente palco fu incendiato a distanza di poco tempo dalla sua realizzazione».

Anche il parco di via Castore Durante non versa in condizioni migliori. I giochi non sono funzionanti ed è rimasta una sola altalena. E la zona è pervasa da odori nauseabondi poiché l’area cani è posizionata a ridosso del parco. «Il 19 gennaio il sindaco Alemanno – spiega Umberto De Felice, presidente del Comitato Cittadini Quarticciolo – mi aveva assicurato che avrebbe provveduto alla riqualificazione del parco, ma stiamo ancora aspettando».

Molto sentito, infine, è il problema della prostituzione nel parco, situato in aggiunta di fronte ad un asilo nido privato. L’ultima richiesta per l’illuminazione dell’area è avvenuta ad aprile 2012 ma a oggi non ci sono stati interventi. «I parchi – conclude De Felice – vanno prima illuminati e poi recintati. E’ fondamentale per proteggere i nostri quartieri dal degrado».

Agostina Delli Compagni