Rifiuti, comitati domani in Regione: «No alla ferrovia a Valle Galeria»

0
44
 

Notizie allarmanti nella zona di Malagrotta inquietano i cittadini ch temono che il progetto per portare 2,6 Km di binari ferroviari fino a Malnome vada avanti rendendo così possibile il trasferimento dei rifiuti romani via treno.

Mentre domani alle 10.30 il coordinamento rifiutienergia Lazio si ritroverà sotto la Regione per far sentire la loro voce, dal comitato dai “Cittadini liberi di Valle Galeria” non si arrende alle voci che circolano e hanno chiesto un incontro al ministro dell’Ambiente Orlando per spiegare le loro ragioni contro un’opera che se realizzata porterebbe un’ulteriore servitù dei rifiuti su questo territorio.

«Il Campidoglio ha smentito, ma non con troppa fermezza a dirla tutta, il progetto della ferrovia a Castel Malnome nella Valle Galeria – spiegano i cittadini – se quella delibera o proposta di delibera è davvero carta straccia, perché è stata preparata? E se davvero è carta straccia perché 'gira' nei vari uffici comunali da svariato tempo?».

Il comitato ha ricordato soprattutto l’arretratezza di un progetto pensato addirittura nel 2000 e che oggi, riuscendo a trasportare appena 300 tonnellata di rifiuti ogni notte e a supporto delle loro tesi ricordano un documento ufficiale del 2008 firmato dall’allora prefetto Mario Morcone che spiegava, tra l’altro, che «la struttura progettata da Serfer nel 2004 (società del gruppo Fs) a oggi sembra obsoleta quanto inefficiente».