Ilaria Cucchi : «Un processo contro mio fratello»

0
44
 

«E' difficile accettare quanto abbiamo dovuto vivere in questo processo. Un processo rivolto a Stefano e alla sua famiglia. Mi sono chiesta spesso se ho fatto bene ad andare avanti perchè si e' trasformato in un processo a Stefano, al suo carattere, alla sua magrezza». Così oggi Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, in conferenza stampa al Senato all’indomani del processo tanto discusso che condanna i medici e assolve i poliziotti e gli infermieri.

«La giustizia ha tradito mio fratello, ma io e i miei genitori vogliamo continuiamo a credere nella giustizia – ha aggiungto Ilaria. Vogliamo continuare a illuderci e andremo avanti fino alla fine.  Quei medici hanno visto mio fratello come un tossico. Quelle persone non sono più degne di indossare un camice – continua – e se non fosse stato per il pestaggio, mio fratello non avrebbe mai incontrato quei medici». Commentano la sentenza anche i medici coinvolti: «Voglio evitare qualsiasi contro polemica. So solo che la colpa è solo nostra, solo dei medici. E meno male che non siamo delinquenti».

A parlare alle agenzie è Aldo Fierro, il primario del reparto dell'ospedale Pertini di Roma dove morì Stefano Cucchi. Fierro è stato condannato mercoledì in primo grado a due anni. La pena, come per gli altri 5 condannati, è stata sospesa. «Vedremo in futuro quello che succederà – aggiunge Fierro – faccio il medico da 40 anni, amo questo lavoro. Ho sempre fatto gli interessi dei più deboli».