Strade groviera, allarme a Roma nord

0
19
 

Le strade di Roma continuano a cedere, sprofondando nei crateri più o meno vistosi che costellano, dal centro alla periferia, i diversi quartieri della città, costringendo i veicoli a difficoltose deviazioni, ed i pedoni a coraggiose gincane per scansare buche recintate e marciapiedi divelti. E il maltempo di questi giorni non ha certo fatto sconti alle strade della Capitale, specie alle arterie principali.

Ieri è stata la volta della via Trionfale, in zona Camilluccia, dove l’apertura di una voragine abbastanza profonda ha determinato la riduzione della carreggiata per circa cinquanta metri. Il tratto interessato è quello compreso tra Largo Cervinia e via Trionfale in direzione Medaglie d’Oro. Nel corso della mattinata di ieri l’avvallamento è stato recintato, segnalato con adeguate indicazioni, ma non si vedevano operai al lavoro.

Lungo tutta via delle Medaglie d’Oro, proseguendo lungo via Andrea Doria, l’asfalto colabrodo, lacerato in molti punti, si presenta, inoltre, costellato di buche che, alla prima pioggia, si riempiono d’acqua con grande pericolo per i motocicli. Non versano in migliori condizioni le strade limitrofe al mercato Trionfale. Via Tolemaide, via Santamaura, via Ostia sono solcate, ormai da parecchi mesi, da visibili crateri e marciapiedi sconnessi. Nella stessa condizione versano le strade nei pressi di via Aurelia. Qualche giorno fa in via Nicolò V, un avvallamento del manto stradale all’altezza del civico 3 aveva determinato un restringimento di carreggiata con relativo transennamento e delimitazione della voragine. Non è la prima volta che le strade dei quartieri Balduina, Aurelio, Trionfale vengono parzialmente interdette al traffico dei mezzi.

Lo scorso 20 gennaio, infatti, via Trionfale era stata chiusa a causa di urgenti lavori nel tratto compreso tra Viale dei Cavalieri di Vittorio Veneto e via Plotino, mentre qualche mese prima, via Duccio Galimberti, alla Balduina, era stata a lungo chiusa a causa di una voragine con conseguente allagamento. Il territorio urbano che racchiude i quartieri Aurelio, Trionfale e Primavalle ha difatti accolto, solo nel 2012, ben 9 delle 72 voragini che costituiscono il “patrimonio” della Capitale. Qualche mese fa un avvallamento aveva interessato via Appiano, mentre un allagamento aveva colpito via De Carolis sempre alla Balduina.

Samantha De Martin