Maxi operazione antidroga nella capitale: 19 pusher in manette

0
21
 

Un’intensa operazione di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, nelle ultime ore, è stata portata a termine dai carabinieri del gruppo di Roma nella zona di Termini e nei quartieri Centro, Trastevere, San Lorenzo, Pigneto e Casilina. Il bilancio complessivo delle attività è di 19 persone arrestate, di cui 6 cittadini romani e 13 stranieri, (due cittadine filippine, un cittadino albanese, tre cittadini tunisini, quattro del Gambia, due del Senegal e un cittadino nigeriano), di età compresa tra i 18 ed i 80 anni e tutti perlopiù già noti alle forze dell’ordine.

I militari hanno passato al setaccio strade, locali, bar, discoteche e altri luoghi di aggregazione giovanile sequestrando oltre un kg di droga tra marijuana, hashish, eroina e cocaina. Durante le attività, inoltre, diverse persone sono state identificate mentre acquistavano droga dai loro spacciatori di fiducia e che, per questo motivo, sono state segnalate all’ufficio territoriale del Governo per i provvedimenti del caso. Quasi 9.000 euro in contanti sono stati sequestrati quale presunto provento dell’attività di spaccio. Tra i numerosi arresti, in particolare, ieri pomeriggio, in via Appia Nuova, i carabinieri hanno sorpreso un 80enne romano, pensionato, mentre vendeva dosi di cocaina.

A seguito di perquisizione domiciliare l’anziano è stato trovato in possesso di altri 105 grammi di cocaina e 1200 euro in contanti, probabile provento dell’attività illecita, tutto sottoposto a sequestro. I pusher arrestati dai carabinieri saranno accompagnati nelle aule del tribunale di piazzale Clodio per essere giudicati con il rito direttissimo, durante il quale dovranno rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.