Labico, ladri entrano in casa dalla canna fumaria del camino

0
52
 

E’ successo nel pomeriggio di ieri, in una villetta isolata del Comune di Labico. Due ladri, hanno prima provato a forzare la porta d’ingresso e le inferriate delle finestre, poi sono saliti sul tetto e dopo aver sollevato la chiusura della canna fumaria, con una corda si sono calati nel camino ed hanno messo a soqquadro l’intera abitazione nel vano tentativo di asportare denaro e preziosi.

Di fatto i ladri, hanno portato via una serie di attrezzi da lavoro e una bicicletta montain bike per un valore complessivo di alcune migliaia di euro. Il proprietario, rincasato poco dopo, ha subito allertato i carabinieri, che hanno raccolto delle importanti indicazioni da alcuni abitanti della zona che avevano notato due giovani con una bici e delle borse. I militari, sulla base di quelle indicazioni, hanno indirizzato le indagini su due giovani cittadini romeni, già noti perché arrestati o denunciati per analoghe situazioni. In effetti subito dopo, i due giovani sono stati rintracciati nel centro abitato ancora con la refurtiva e con la biciletta che avevano nel frattempo riverniciato per renderla irriconoscibile.

Per i due giovani sono scattate le manette, con la pesante accusa di furto aggravato in concorso in abitazione. Il cittadino romeno, quindicenne è stato associato al centro di prima accoglienza di Roma a disposizione della Procura della Repubblica Tribunale dei Minorenni, mentre il romeno 20enne, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della caserma per poi essere condotto davanti al Tribunale di Velletri, dove è stato condannato a due anni di reclusione e condotto immediatamente in carcere.