Fiorucci, lunedì il quinto incontro. La sorte di 620 addetti appesa a un filo

0
67
 
Vertenza Fiorucci: continua il braccio di ferro tra i vertici societari e i sindacati. Dopo l’ultimo incontro, tenutosi mercoledì scorso presso Unindustria, la proprietà Campofrio Group ha ribadito la propria contrarietà all’utilizzo dei contratti di solidarietà ma ha “aperto” alla possibilità di rivedere il piano di esternalizzazioni e accorpamenti di unità produttive, in modo tale da ridurre gli esuberi a 180 unità rispetto alle 250 previste.
 
A fronte, però, dell’azzeramento di tutta la contrattazione aziendale esistente da 30 anni all’interno della Fiorucci che comprende welfare, servizi, trasporti, mensa e polizza sanitaria. Un compromesso inaccettabile, per la Flai Cgil Roma Sud-Pomezia-Castelli: «Un deciso passo indietro – ha commentato il segretario Moranti – perché il progetto di licenziare continua e nello stesso tempo si prospetta l’impoverimento delle condizioni lavorative di chi rimane. Un sacrificio, quindi, del tutto inutile. Non possiamo accettare tagli verticali e indiscriminati, che non prevedono nemmeno l’accompagnamento alla pensione, e insistiamo su contratti di solidarietà e cassa integrazione a rotazione, strumenti più idonei a garantire la salvaguardia dei livelli occupazionali e l’efficienza produttiva. Siamo consapevoli che nell’ultimo biennio c’è stata una netta erosione del capitale sociale, ma ci sono soluzioni alternative al licenziamento di oltre un terzo della forza lavoro».
 
Il quinto incontro con la proprietà si terrà lunedì prossimo, proprio allo scadere dei termini per la consultazione sindacale: da martedì in avanti, per altri trenta giorni, sarà l’assessore regionale al Lavoro Lucia Valente ad occuparsi del caso dello storico salumificio pometino. E dei suoi 620 dipendenti, la cui sorte continua a restare appesa a un filo. 
 
Diego Cappelli

È SUCCESSO OGGI...

Obiettivo quiete e minicar sicure: maxi controlli ai Parioli

E' partita giovedì scorso l'intensa attività di controllo della Polizia Locale, svoltasi prevalentemente in via Filippo Civinini e in Piazza Euclide, ai Parioli: da tre giorni decine di pattuglie sono impegnate nell'area per controllare...

Cerveteri, Sforza Ruspoli ha presentato le firme in Comune

Dopo aver ottemperato agli obblighi procedurali, la lista civica ‘Nessun dorma’ ha ottenuto dall’Ufficio elettorale del comune la certificazione di convalida delle firme, a sostegno del candidato sindaco Sforza Ruspoli.   Dallo staff del principe di...

Cadavere crivellato trovato a Castel San Pietro Romano: si indaga per omicidio

Orrore a Castel san Pietro Romano dove il corpo di un uomo senza vita e crivellato di colpi è stato trovato stamattina per strada.   L'allarme è scattato poco dopo le 7 ma il cadavere, riverso...
droga, marijuana

Castel Madama, scoperta serra di marijuana in abitazione: preso un giovane

Ieri pomeriggio, i Carabinieri della Stazione di Vicovaro in collaborazione con i Carabinieri della Stazione Castel Madama hanno arrestato un 32enne, residente nel comune di Castel Madama, per coltivazione di marijuana. Nella sua abitazione, l’uomo aveva...

Ucciso altrove e abbandonato. L’identità e i dettagli dell’omicidio vicino Palestrina

Si chiamava Victor Istrate e aveva precedenti per reati contro il patrimonio il cadavere scoperto stamattina a Castel San Pietro Romano, a confine con Palestrina in via Facciata Soldati. La vittima è un romeno e risulta...