Caritas Roma, nei punti vendita Simply la colletta alimentare per i più bisognosi

0
35
 

Sabato 25 maggio, presso i punti vendita Simply, IperSimply e PuntoSimply presenti nella capitale, sarà possibile devolvere parte della spesa alle famiglie in difficoltà assistite dalla Caritas. La raccolta alimentare a favore degli Empori della Solidarietà coinvolgerà 48 supermercati, confermando l’impegno di Simply nel sociale al fianco di Caritas per il sesto anno consecutivo. Secondo gli ultimi dati Istat, infatti, rispetto al 2011 il numero delle famiglie in difficoltà è aumentato del 32%, e nel 2012 quelle che hanno chiesto aiuto per mangiare sono aumentate del 9%: in totale sono 3,7 milioni le persone assistite nelle mense gratuite, 400 mila in più rispetto al 2011.

Di fronte a questa realtà, e dopo sei anni di collaborazione, Simply ha deciso di continuare a supportare la Caritas attraverso la raccolta di alimenti nei punti vendita, che permette ogni anno all’azienda di donare mediamente 80 tonnellate di alimenti e prodotti di prima necessità, aiutando le oltre mille famiglie che ogni mese si servono all’Emporio. "Aderiamo con entusiasmo a questa importante iniziativa benefica che testimonia l'impegno di Simply nel promuovere e incoraggiare comportamenti socialmente virtuosi – afferma Marco Brambilla, Direttore Regionale Simply® Italia –  Siamo infatti orgogliosi di poter contribuire concretamente per il sesto anno consecutivo a questa importante iniziativa, un appuntamento di grande valore sociale che vede impegnati in prima linea tutti i nostri collaboratori della capitale proprio nel supportare le famiglie che oggi più che mai, a causa della crisi economica, non sono in grado di provvedere ai loro fabbisogni primari".

Sabato 25 maggio, i volontari della Caritas presenti nei punti di raccolta illustreranno l’iniziativa ai clienti distribuendo materiale informativo e sacchetti dove inserire le donazioni. I beni richiesti sono i generi alimentari di facile conservazione e stoccaggio (pasta, riso, olio, caffè, orzo e scatolame), prodotti per l’infanzia (pannolini, pappe e omogeneizzati) e prodotti per l’igiene. I beni raccolti serviranno per rifornire i due Empori della Solidarietà presenti a Roma, uno in via Casilina Vecchia 19 e l’altro in via C. Avolio 6 (zona Spinaceto), che sono veri e propri supermercati di medie dimensioni a cui possono accedere gratuitamente persone indigenti assistite dalla Caritas e dai servizi sociali. Un aiuto fondamentale per la comunità visto l’elevato numero di individui che vive sotto la soglia della povertà e che aumenta di anno in anno, rendendo la situazione sempre più drammatica.