Ostia, stalker recidivo arrestato ancora una volta dai carabinieri

0
30
 

I carabinieri dell’aliquota radiomobile della compagnia di Ostia hanno arrestato un pregiudicato di 38 anni, residente nel quartiere romano di Ostia Antica, con l’accusa di stalking ai danni della sua ex compagna, una 41enne di Ostia. Tra loro c’era stata una breve relazione durata pochi mesi, da giugno a settembre del 2012, che, a causa del comportamento violento dell’uomo, è stata interrotta dalla donna.

Il 38enne non ha mai accettato la fine della loro storia, per cui ha iniziato a perseguitare la 41enne senza preoccuparsi delle conseguenze che le arrecava, né delle denunce che la vittima puntualmente sporgeva ai carabinieri. Già il 27 febbraio scorso lo stalker fu arrestato: l’uomo, infatti, era evaso in piena notte dagli arresti domiciliari per andare sotto casa della ex e punirla incendiandole l’auto. Quando la vittima, saputo dell’arresto, credeva di essere uscita dall’incubo, l’uomo, nel frattempo tornato in libertà, ha nuovamente messo in atto il suo piano persecutorio, a tal punto che la vittima è stata nuovamente costretta a denunciarlo altre quattro volte. 

L’epilogo è andato in scena ieri pomeriggio: dopo aver intercettato la sua ex lungo le vie di Ostia, l’uomo l’ha seguita, importunandola e chiedendole insistentemente di parlare. La donna, esasperata e impaurita, si è rifugiata nella sua abitazione da dove ha chiamato il “112”. Purtroppo quando le pattuglie dell’Arma sono arrivate sotto casa, l’uomo era già riuscito a dileguarsi. I carabinieri hanno, così, deciso di effettuare una battuta in zona per tentare di rintracciarlo e qualche minuto dopo che le “gazzelle” si erano allontanate, la 41enne ha pensato di scendere in strada per parcheggiare l’auto in garage, per paura che il 38enne potesse tornare nottetempo e incendiargliela nuovamente. Appena varcato il portone di casa, però, lo stalker si è avventato su di lei.

Le grida della vittima hanno attirato l’attenzione dell’ex marito, che si trovava casualmente in zona: l’uomo non ha esitato ad accorrere in suo aiuto, ma  ha dovuto fare i conti con la furia del 38enne con cui ha ingaggiato una furibonda colluttazione dinanzi agli occhi increduli di passanti e residenti. Proprio uno di questi ha immediatamente chiamato il “112” e sul posto, in pochi attimi, sono arrivati i carabinieri. Ex marito e spasimante, entrambi con vistose ferite al volto, sono stati trasportati in ospedale: ad avere la peggio è stato proprio lo stalker, che ha riportato la frattura delle ossa nasali. Per l’ex marito della donna, invece, un lieve trauma cranico. Il 38enne è stato trattenuto in caserma, dove attenderà di essere messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di fronte alla quale dovrà rispondere nuovamente dell’accusa di atti persecutori.