Termini, rissa tra immigrati per una birra

0
20
 

Le pattuglie del commissariato Viminale ed Esquilino sono intervenute ieri sera dopo le 19 in via Marsala, nelle adiacenze della stazione Termini, a seguito di una segnalazione di rissa. Giunti sul posto, gli agenti hanno sorpreso tre persone ancora intente a picchiarsi tra loro e a colpire in particolare una quarta persona, ormai inerme, che presentava delle vistose ferite al volto e al collo. I poliziotti, con non poca fatica, sono riusciti riportare la calma ed a bloccare i tre, identificati per Z.A., marocchino di 30 anni, S.S., indiano di 24 anni, e A.A., somalo di 28 anni.

Subito dopo hanno soccorso il ferito, un cittadino libanese di 30 anni, ricoverato poi in codice rosso al Policlinico Umberto I per le ferite riportate, inferte forse con una bottiglia rotta. L'uomo è stato trovato a terra in una pozza di sangue. Ha riportato numerose fratture, una lesione al nervo cranico e una profonda ferita alla gola da arma da taglio. I tre fermati sono stati arrestati per rissa aggravata. E' caccia ai complici.

Dall’ascolto di alcuni testimoni il tutto potrebbe essere nato per futili motivi, quali il possesso di una bottiglia di birra, il tutto alimentato dallo stato di ebbrezza alcolica degli stranieri. Le indagini sono tutt’ora in corso per trovare le altre tre persone che hanno partecipato alla rissa e si sono date alla fuga.