Tor Bella Monaca, rapinatore in fuga su scooter rubato

0
50
 

Correva con uno scooter a tutta velocità lungo via Polense quando ha incrociato una pattuglia dei Carabinieri di San Vittorino Romano ed ha sterzato improvvisamente in una strada laterale. I militari, insospettiti dal movimento brusco, hanno intimato l’alt per controllarlo ma non si è fermato ed è scappato. Dopo pochi metri il 24enne è rovinato a terra e, nonostante il tentativo di proseguire la fuga a piedi è stato raggiunto dagli uomini dell’Arma.

Sul posto i Carabinieri hanno visto arrivare un uomo che inveiva contro il ragazzo fermato il quale, dopo essersi calmato, ha spiegato di aver inseguito il giovane perché pochi minuti prima gli aveva rubato lo scooter a bordo del quale era stato fermato. In sostanza il ragazzo aveva abandonato uno scooter provento di furto commesso agli inizi del mese di maggio nel quartiere di Tor Bella Monaca per rubarne un secondo. I Carabinieri hanno così cominciato ad investigare ed hanno scoperto che A.S., queste le iniziali del giovane, benchè si trovasse già ai domiciliari, era uscito di casa, aveva commesso una rapina armato di un coltello e di una pistola scacciacani in un bar di via Caltagirone, aveva abbandonato lo scooter rubato con cui aveva commesso il fatto per non essere rintracciato e ne aveva asportato un secondo.

Non contento il 24enne, dopo aver tentato la fuga, vistosi alle strette, si è anche scagliato contro i Carabinieri. Pertanto è stato tratto in arresto per i reati di rapina, furto aggravato, ricettazione, evasione e resistenza a pubblico ufficiale, ed è stato tradotto al carcere di Regina Coeli.