Palestrina, botte alla madre per avere i soldi della droga: arrestato

0
25
 

I carabinieri di Palestrina hanno arrestato un 24enne di Palestrina, per aver aggredito  per l'ennesima volta tra le mura domestiche  la madre convivente, s.a. di  59 anni. Il ragazzo, noto alla gustizia, si era già reso protagonista in passato di analoghi comportamenti violenti. Ma ieri, al termine dell'ennesima lite scaturita per il rifiuto opposto dalla donna di consegnargli del danaro con il quale avrebbe, come altre volte, acquistato dello stupefacente, dalle minacce è passato alle vie di fatto colpendo ripetutamente la genitrice con violenti schiaffi al volto, fino a stordirla, per costringerla a consegnare quanto richiesto.

Approfittando di un attimo di distrazione del figlio che si era momentaneamente allontanato, la vittima è riuscita a contattare telfonicamente i carabinieri che dopo poco raggiungevano l'abitazione di Palaestrina, sorprendendo il giovane che, alla vista dei militari, nel tentativo di fuggire, li ha aggrediti e minacciati pesantemente.

Accompagnata presso l’ospedale di Palestrina, alla vittima i sanitari hanno riscontrato una contusione alla spalla e al collo, giudicandola guaribile in quindici giorni. A questo punto la donna ha trovato anche il coraggio, esasperata da una situazione oramai insostenibile, di formalizzare una querela.

Dalle sue parole è emersa una storia di  continui maltrattamenti e violenze subite tra le mura di casa, mai denunciate prima, costretta a consegnare continuamente  somme di denaro al congiunto che le spendeva  per acquistare droga. L’aggressore, arrestato e portato nel carcere di Rebibbia, dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale, maltrattamenti in famiglia e di estorsione davanti all’a.g. di Tivoli.