Viale Province, rinvenute scritte contro la polizia: indaga la digos

0
65
 
Ieri pomeriggio, poco dopo le ore 14, sono state segnalate al 113 delle scritte offensive sulla Polizia sul muro perimetrale di un palazzo tra viale delle Province e via di S. Ippolito. E’ stata quindi inviata sul posto una Volante per verificare la veridicità della segnalazione.

Quando gli agenti sono arrivati hanno effettivamente riscontrato che all’indirizzo indicato qualcuno aveva fatto una scritta alta circa 1 metro e mezzo e lunga 3 m con della vernice spray.

La frase recitava “Con rabbia coltiviamo il nostro odio antico poliziotto primo nemico.. Piazza Bologna!!”. Del rinvenimento è stata informata la Digos romana, che sta indagando alla ricerca dei responsabili.

È SUCCESSO OGGI...

Elezioni Ostia, tanti candidati manca ancora quello del Pd

Ostia, il mare di Roma, tristemente famosa per essere il municipio commissariato per mafia è pronta per il 5 novembre prossimo? Dopo 2 anni di commissariamento il X municipio con i suoi 200.000 abitanti sarà...

Atac, assicurata attività di sorveglianza nelle stazioni della metropolitana

In relazione a notizie di stampa che paventano l'interruzione del servizio di sorveglianza svolto dalle unità cinofile in alcune stazioni metro, Atac precisa che questo ​è solo uno degli strumenti impiegati quotidianamente dalla Security...

Bambina di 10 anni in pericolo di vita portata d’urgenza al Bambino Gesù di...

Effettuato nella tarda mattinata di oggi un trasporto sanitario d’urgenza da Cagliari a Roma a favore di una bambina di 10 anni in imminente pericolo di vita. Alle 12:50 la piccola paziente è stata imbarcata dall’aeroporto di Cagliari-Elmas, insieme...

Lazio, Anas: da lunedì limitazioni su alcune strade statali

Anas comunica che per lavori sulle strade statali 17 dell'Appennino Abruzzese ed Appulo-Sannitico e 79 Ternana, da lunedì 25 settembre 2017, saranno attive alcune limitazioni al traffico, in provincia di Rieti. Lungo la statale 17 dell'Appennino...

Roma, uccise la madre soffocandola con un cuscino: pm chiede 30 anni al figlio

Trenta anni di reclusione con rito abbreviato. E' la condanna chiesta dalla procura di Roma per Lorenzo Borghi, il ventiquattrenne accusato dell'omicidio volontario di sua madre. La richiesta è stata avanzata dal pm Vittoria...