Dragona, un 50enne fermato per la morte di Alessandra Iacullo

0
22
 

Un uomo italiano è stato fermato per la morte di Alessandra Iacullo, la 30enne trovata morta su una strada giovedì scorso a Dragona, nella periferia di Roma. Si tratterebbe di un uomo di circa 50 anni.

L'uomo sarebbe stato legato alla ragazza sentimentalmente. Omicidio volontario il reato contestato. Alla base del delitto, secondo quanto ricostruito dal procuratore aggiunto Pierfilippo Laviani e dal sostituto Paola Filippi, vi sarebbe stato un «violento contrasto» tra Alessandra e il fermato. La ragazza fu trovata intorno alle 22 priva di sensi in via della Riserva di Pantano sotto al suo motorino.

Trasportata all'ospedale Grassi di Ostia, giunse praticamente morta. Inizialmente si pensò ad un incidente stradale, ma sul suo corpo i medici trovarono ferite da coltello, di cui due gravi all'altezza della gola. Intanto ieri si è svolto il funerale della ragazza.

Amici e parenti l’hanno salutata nella chiesa Santa Maria Regina dei Martiri. Il quartiere martedì sera le aveva dedicato una fiaccolata per dire basta al femmincidio.