Magliana, scoperti con 300 kg di cavi di rame rubati all\’Acea

0
26
 

I carabinieri del nucleo radiomobile di Roma hanno arrestato 5 romeni, di età compresa tra i 22 e i 37 anni, con l’accusa di ricettazione. L’episodio è accaduto all’alba in via della Magliana quando la banda, a bordo di un’auto rubata a cui peraltro avevano cambiato le targhe per sfuggire ai controlli, non si è fermata all’alt dei carabinieri.

Immediatamente è scattato l’inseguimento ma poco dopo i militari dell’arma hanno fermato l’autovettura, una Golf, riuscendo ad ammanettare i 5 soggetti. E’ scattata la perquisizione nel veicolo, durante la quale i carabinieri hanno rinvenuto ben 300 chili di cavi di rame, già privi della guaina. Le indagini hanno permesso di appurare che l’”oro rosso”, impiegato per l’illuminazione pubblica, era stato rubato alla società Acea.

L’autovettura ed il rame sono stati sequestrati, mentre i cinque arrestati, tutti già conosciuti alle forze dell’ordine, sono stati tradotti presso il carcere di Regina Coeli a disposizione dell’autorità giudiziaria.