Sant\’Angelo Romano: deteneva droga nonostante fosse ai domiciliari

0
36
 

Nonostante fosse agli arresti domiciliari un giovane 26enne continuava la sua attività illecità di spaccio. Ieri i militari della stazione di Sant’Angelo Romano hanno rinvenuto alcune decine di grammi di marijuana e hashish e tutto il materiale occorrente per confezionare dosi di stupefacente all’interno della sua cameretta, tra cui un “trita erba” e numerose bustine per confezionare le singole dosi ponte per essere immesse nel mercato illecito di Sant’Angelo Romano.

A quanto pare la tentazione per il guadagno facile è troppo forte, infatti il giovane era stato arrestato a Roma il 13.04.2013, sempre per reati in materia di stupefacente. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Roma Rebibbia, dove rimarrà a disposizione dell’autorità giudiziaria per rispondere del reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente”.