Guidonia, aggrediscono e rapinano coetanei: in manette 2 “bulli”

0
46
 

Guidonia, piazza San Giuseppe Artigiano intorno alle 18. Come ogni giorno si radunano giovani per scambiare quattro chiacchiere prima di cena, ma come purtroppo spesso accade, la tranquillità viene interrotta dai ‘soliti’ bulli. Arrivano prima in due, uno, poco più che 18enne, senza profferire parola, si avventa contro un 19enne e gli dà una testata; il secondo colpisce con un pugno un 17enne che, insieme ai suoi amici, è dovuto scappare per cercare rifugio in un vicino supermercato, prima dell’arrivo di altri membri del ‘branco’.

Le persone, stanche di queste scene, hanno deciso di chiamare i carabinieri che, dopo aver ricostruito la vicenda ed aver acquisito tutti gli elementi, individuano i due principali aggressori e si mettono sulle loro tracce. Il branco, non soddisfatto, prima di dileguarsi, ha aperto la Smart di uno dei malcapitati e si è impossessato del portafoglio contenente 200 euro.

I bulli sono stati trovati presso le rispettive abitazioni anche grazie ai genitori di uno di loro che, capendo la gravità del gesto commesso dal figlio, hanno deciso di collaborare con i carabinieri della tenenza di Guidonia Montecelio. Pertanto i due giovani, arrestati per lesioni e rapina, sono stati accompagnati presso i rispettivi domicili in regime di arresti domiciliari, a disposizione delle autorità giudiziarie competenti.