Celio, donna tenta approccio omosessuale e scatena una rissa: due in manette

0
25
 

Due colombiani, un uomo ed una donna, V.G.L.P. di 38 anni e M.D.S.F. di 36 anni, sono stati arrestati questa notte, dopo aver provocato una lite all’interno di un locale in zona Celio ed aver aggredito anche i poliziotti intervenuti per calmarli.

Gli agenti, allertati da un passante mentre stavano effettuando un controllo straordinario nella zona, erano intervenuti in viale della Piramide Cestia per una segnalazione di lite tra un uomo ed una donna.

Secondo una prima ricostruzione effettuata in base alle testimonianze di alcuni clienti, M.D.S.F. cittadina colombiana 38enne, avrebbe tentato di avere un approccio sessuale con una dipendente del locale. Il rifiuto della ragazza avrebbe generato un litigio tra le due donne che successivamente ha coinvolto altri dipendenti e alcuni avventori del locale. I due cittadini colombiani però alla richiesta dei poliziotti di declinare le loro generalità, hanno riferito di non essere in possesso di alcun documento.

Accompagnati negli uffici di polizia del commissariato Trevi i due hanno iniziato prima ad aggredire i poliziotti con minacce e poi alla ennesima richiesta di informazioni inerenti le proprie generalità, hanno iniziato a colpirli con calci e pugni. Al termine di una breve colluttazione i poliziotti, che sono dovuti poi ricorrere alle cure dei sanitari, sono riusciti a bloccare i due cittadini colombiani e li hanno arrestati per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e denunciati per oltraggio e le minacce.