Sciopero tpl, domani a rischio bus e metro

0
42
 

Domani sono in programma cinque agitazioni nel comparto del trasporto pubblico urbano (reti Atac e Roma Tpl).  Nell'occasione i varchi delle Ztl diurne Centro Storico e Trastevere non saranno attivi. L’accesso sarà dunque libero, in modo da agevolare gli spostamenti in città e limitare il più possibile i disagi.

Sulla rete Atac e RomaTpl sciopero nazionale di 24 ore indetto da sindacato Sul: riguarda rete bus centrali e periferici, tram, filobus, metropolitane A e B; ferrovie Roma-Lido, Roma-Civitacastellana-Viterbo e Termini Giardinetti. Garantite le corse da inizio servizio diurno (in base alla linea tra le 4.30 e 5.45) e le 8.30 e tra le 17 e le 20. Non garantito il servizio dei bus notturni (linee da N1 a N27) nella notte tra giovedì 18 e venerdì 19 aprile. Inoltre proclamato sciopero di 4 ore, dalle ore 8.30 alle 12.30, indetto dalla sigla sindacale Or.S.A., che interessa solamente i lavoratori delle ferrovie regionali Roma – Viterbo e Roma – Lido. 

Durante lo sciopero, nelle stazioni metroferroviarie delle linee che rimangono aperte non garantito il servizio di ascensori, scale mobili, tappeti mobili e montascale. Durante lo sciopero non garantita l´attività delle biglietterie e dell´assistenza alla clientela. Lo sciopero riguarda anche gli operatori della mobilità addetti alla verifica titoli di viaggio e alle biglietterie che si astengono dalle prestazioni lavorative nel rispetto delle fasce di garanzia (da inizio servizio-8.30 e dalle 17.30 alle 20).

Sulla rete di RomaTpl previsto uno sciopero di 24 ore indetto dai sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil-Trasporti, Faisa-Cisal e Ugl-Trasporti. Riguarda le linee bus gestite dal consorzio RomaTpl scarl. Garantite le corse in fascia lavoratori e pendolari (tutte le corse previste sino alle 8.30 e dalle 17 alle 20). La rete Cotral, invece, non aderisce allo sciopero che è rimandato a data da destinarsi.