Nettuno, sorpreso a spacciare in casa

0
70
 

Gli agenti del commissariato di Anzio sono arrivati a lui dopo giorni di appostamenti. Studiando le sue mosse, gli investigatori hanno intuito che l’attività messa in piedi dal giovane altri non era che lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Ieri pomeriggio, dopo aver atteso l’arrivo di un potenziale acquirente, gli agenti sono intervenuti facendo irruzione nell’appartamento. Durante il controllo i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato una sessantina di grammi di hashish, un bilancino di precisione, sostanza da taglio e tutto l’occorrente per il confezionamento delle dosi.

Al termine delle verifiche per, A.C., 28enne di Nettuno sono scattate le manette. Messo a disposizione dell’autorità giudiziaria, dovrà rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

È SUCCESSO OGGI...

La Polizia Locale acciuffa ladri di bicilette

È di ieri alle 15.00 l’intervento del Gruppo GPIT ( Gruppo Pronto Intervento Traffico) della Polizia Locale a Piazzale di Porta S. Paolo, all’intersezione con Via della Piramide Cestia. Alcuni testimoni hanno avvertito gli...

Rock In Roma, Alter Bridge in concerto nella capitale: cambio di location

Cambio di location per le date italiane della rock band Alter Bridge, previste a Roma e Milano. I due concerti del gruppo capitanato da Myles Kennedy, originariamente schedulati al Postepay Sound Rock in Roma...

Bilancio, ok Giunta a variazione da oltre 61 milioni di euro

Oltre 6,5 milioni di euro in tre anni per garantire, da parte dei Municipi, l’erogazione del servizio di Assistenza educativo-culturale (Aec) agli alunni con disabilità. Altri 3,2 milioni di euro destinati ai servizi sociali offerti sul territorio per il 2017...
incendio monterotondo Ecotecnica

Incendio alla Ecotecnica di Monterotondo: tutti gli aggiornamenti

Il timore di una nuova emergenza ambientale sta tenendo in apprensione la provincia di Roma, dopo il vasto rogo che si era sviluppato alla Eco X di Pomezia nei primi giorni di maggio. Un...

Testaccio: camerieri di giorno, spacciatori di notte

Di giorno lavoravano come camerieri in un ristorante del Centro Storico, di notte facevano “affari” insieme spacciando droga. Quattro ragazzi - due romani, un pugliese e un cittadino moldavo - di età compresa tra i...