Casilino, litiga con compagna e la minaccia con la pistola

0
33
 

L’intervento effettuato nella serata di ieri dagli agenti del reparto volanti è nato a seguito di varie segnalazioni al 113, con le quali alcuni cittadini hanno avvisato i poliziotti di una lite in atto in un parcheggio nelle adiacenze di via Acquaroni, al Casilino, tra un uomo ed una donna.

Chi ha avvisato la sala operativa della questura di quanto stava accadendo, ha inoltre riferito che l’uomo appariva armato e pericoloso in quanto, dopo aver percosso la donna, aveva anche esploso alcuni colpi di pistola. Due pattuglie del reparto volanti si sono quindi dirette verso il luogo segnalato e, con le precauzioni del caso, si sono avvicinate ai due.

Nel corso dell’intervento si sono registrati attimi di tensione in quanto l’uomo, benché circondato dai poliziotti, in un primo momento non ha mostrato alcuna intenzione di gettare l’arma e solo dopo alcuni istanti, non vedendo forse altra via di uscita, si è consegnato ai poliziotti gettando la pistola dietro ad una recinzione. Le due persone sono state quindi bloccate e l’arma recuperata.

L’uomo è stato identificato per E.G., 51enne romano. Condotto presso il commissariato Casilino, al termine è stato arrestato per rispondere di porto abusivo di arma clandestina, minaccia aggravata, lesioni personali e violenza privata. Sul posto, da un sopralluogo effettuato, sono stati rinvenuti un bossolo e una ogiva, esplosa, con tutta probabilità, dall’arma sequestrata.

Le indagini nel frattempo proseguono, per determinare la provenienza dell’arma e il suo eventuale utilizzo nella commissione di reati nonché per avere conferme sull’esplosione di colpi nella circostanza odierna. I poliziotti dovranno meglio delineare, inoltre, i motivi per cui è scoppiata la lite tra i due, attualmente conviventi, che ha portato alle percosse e alle minacce con l’arma.