Folla per l\’ultimo saluto a Franco Califano

0
40
 

Folla di fan di Franco Califano di fronte alla Chiesa degli Artisti di piazza del Popolo dove si svolgono i funerali del cantante morto sabato. Per le esequie  da questa mattina intorno alle nove, una folla di simpatizzanti romani e non, si è radunata nel tentativo di partecipare ai funerali.

La chiesa al momento è piena e all'esterno vi sono centinaia di persone in fila che sperano ancora di poter entrare. La capienza però è tale che non può permettere l'accesso ad altre persone sia per la scarsa capienza sia perchè ha in corso lavori di ristrutturazione.

Tra i presenti alla funzione religiosa anche il sindaco Gianni Alemanno e l'ex presidente della Regione Renata Polverini. "Ora senza di te tutto il resto è noia. Grazie Franco". Questo il testo di uno striscione fuori dalla Chiesa. Il feretro, su cui era poggiata una maglia dell'Inter con su scritto Franco Califano, è stato accolto da un applauso.

"In ricordo di Franco Califano, "pensiamo di fare un grande concerto con tutti i suoi amici il 21 aprile nel giorno del natale di Roma. E' un'occasione importante per un grande cantore di Roma". Lo ha annunciato il sindaco Gianni Alemanno, a margine delle esequie di Franco Califano. Alemanno ha tenuto a sottolineare che "Califano ci ha insegnato una grande umanità, una suggestione profonda di Roma, senza la pretesa di insegnare nulla a nessuno". "All'inizio era un poeta maledetto – ha raccontato – ci sono state tante polemiche per i suoi comportamenti spesso fuori le righe. Pero', questo suo anticonformismo è diventato un segnale di autenticità che riguarda un pò tutti i romani che si sentono un pò Califano perché dietro questa voglia di trasgredire c'é tanta umanità senza retorica".

A chi gli chiede quale sia la sua canzone preferita tra quelle cantate da Califano, Alemanno risponde: "Tutto il resto è noia non si può dimenticare".