Porta Maggiore, già arrestato per stalking riprende a molestare donna

0
40
 

Quando la donna ha risposto al citofono e ha riconosciuto la voce dell’interlocutore, spaventata ha telefonato immediatamente al 113. L’uomo infatti, un cittadino bengalese, D.N. di 31 anni, già nel mese di aprile dell’anno scorso era stato arrestato per “stalking” nei confronti della giovane figlia 21enne della donna. Detenuto in carcere fino a febbraio di quest’anno, è stato trasferito presso il C.I.E. di Ponte Galeria fino a ieri.

Dimesso nella mattinata, il suo primo pensiero è stato ancora quello di andare a cercare la giovane oggetto delle sue “persecuzioni”. Si è quindi ripresentato sotto casa chiedendo della ragazza. Quando i poliziotti del commissariato “San Lorenzo” sono arrivati, hanno trovato lo straniero ancora davanti al portone di casa in attesa che la giovane scendesse. La mamma della ragazza ha raccontato agli agenti che l’uomo già in passato era stato oggetto di denunce per “atti persecutori” nei confronti della figlia, di cui l’uomo si era invaghito, chiedendo anche di andare ad abitare con loro. Alla richiesta dei poliziotti, lo straniero ha confermato di essere appena uscito dal centro per stranieri di Ponte Galeria e di essere tornato a cercare la ragazza per vivere con lei.

Gli agenti hanno cercato di far desistere l’uomo dal suo atteggiamento persecutorio nei confronti della giovane ma il bengalese, convinto del suo presunto amore, non ha voluto sentire ragioni. Accompagnato dagli agenti presso gli uffici del commissariato “Porta Maggiore”, è stato arrestato per “atti persecutori” nei confronti della giovane donna, che nel frattempo ha presentato una ulteriore denuncia nei confronti dello stesso.