Valmontone, non si fermano ad alt e buttano pistola rubata da finestrino

0
28
 

La scorsa notte i carabinieri hanno dovuto ingaggiare un inseguimento nei confronti di due persone che, alla vista della pattuglia che gli intimava l’alt, si sono dati alla fuga sulla via Casilina in direzione di Valmontone.

Giunti nel centro abitato del comune di Valmontone i fuggitivi sono stati raggiunti dai militari, che nel frattempo avevano ricevuto l’ausilio di una pattuglia dei carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Colleferro, riuscendo così a sbarrare la strada alla vettura.

Nel tentativo di proseguire la fuga a piedi i due fuggitivi, un 28enne ed un 20enne, italiani residenti a Gallicano nel Lazio (RM), hanno ingaggiato una violenta colluttazione con i militari, che alla fine hanno avuto la meglio e li hanno ammanettati. Successivamente i militari hanno ripercorso a ritroso la strada dove era avvenuto l’inseguimento poiché si erano accorti che uno degli occupanti, il passeggero, aveva gettato dal finestrino dell’auto un involucro.

Le ricerche effettuate nel punto interessato hanno consentito di rinvenire e recuperare, ai margini della carreggiata, una pistola modello “98” calibro 9×21, con matricola parzialmente abrasa, e relativo caricatore con 10 colpi. Gli accertamenti sull’arma hanno consentito di scoprire che risultava essere stata rubata a gennaio di quest’anno, nel corso di un furto in un'abitazione avvenuto a Roma.

Ai due arrestati sono stati contestati i reati di porto abusivo di arma e resistenza a Pubblico Ufficiale, successivamente sono stati portati nel carcere di Velletri a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.