Roma, Gianicolense: gang filippini tenta rapina e devasta chiosco fiori

0
32
 

La scorsa notte, una gang composta da tre ragazzi filippini di 18, 19 e 27 anni sono stati arrestati dai carabinieri motociclisti del Nucleo Radiomobile di Roma con l’accusa di rapina in concorso, lesioni e danneggiamento. I giovani, per trascorrere una serata ardita, hanno pensato bene di mettere a segno una rapina ai danni di un chiosco di fiori di circonvallazione Gianicolense.

Dopo essersi avvicinati al guardiano notturno, un ragazzo egiziano di 26 anni, i tre lo hanno minacciato per farsi consegnare i soldi della cassa. La reazione della vittima, supportata da alcune persone di passaggio, ha messo in fuga gli improvvisati rapinatori. Quando tutto sembrava fosse ormai finito, ecco che gli spavaldi giovanotti sono tornati alla carica, questa volta armati di brutte intenzioni e di spranghe e bastoni, pronti per lavare l’onta subìta poco prima.

Senza tanti fronzoli, il gruppo ha lanciato un vaso contro il 26enne egiziano colpendolo al volto, dopodiché hanno letteralmente devastato il chiosco dandosi alla fuga a piedi. La vittima ha immediatamente chiesto aiuto al “112” e i carabinieri motociclisti del nucleo radiomobile di Roma, appurate le buoni condizioni generali del 26enne, che ha riportato un trauma lacero contuso, si sono messi sulle tracce dei ragazzini violenti, rintracciandoli poco dopo in piazza San Giovanni di Dio, poco distante. I giovani filippini sono stati trattenuti in caserma in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.